Massini Fulvio


Fulvio Massini in divisa militare.
Il nome di Fulvio Massini sull'Albo d'Oro dei caduti nella 1^ Guerra Mondiale. Sotto il nome di suo fratello Giovanni, anch'egli caduto
Dal Bollettino Ufficiale della F.I.G.C.
Documenti militari di Massini
Un certificato di nascita
Uno scarno comunicato di morte.
La targa marmorea presente nella sede della Società Cristoforo Colombo dove è inciso il nome di Fulvio Massini
Il palazzo di Via della Lungara dove nacque Fulvio Massini

Giocatore, militare a Roma. La Lazio ne richiede il tesseramento per la stagione 1914/15. Nato a Roma il 12 gennaio 1896, in Via della Lungara n. 107 al piano terra, da Giuseppe, negoziante, e Angela Panati. Partito per la Grande Guerra con il grado di aspirante ufficiale nel 227° reggimento fanteria "Brigata Rovigo", perse la vita il 2 novembre 1916 a quota 102, disperso in combattimento.

La sua brigata si costìtuì nel maggio 1916 con battaglioni provenienti dall'80° e dal 57° fanteria. Il 13 ottobre si trovava nella zona delI'Isonzo e occupava le cave di Sober-Vertoja che difendeva nei giorni successivi. Il 1 novembre attaccò le alture sud-est del Sober e prendeva quota 123, poi la reazione energica degli austriaci la costrinse a cedere le posizioni conquistate a prezzo di grandi sacrifici (37 ufficiali e 979 uomini di truppa).

N.B.: 31° atleta biancoceleste caduto nella Grande Guerra, accertato in data 06/2018