Parente Jasmine


Jasmine Parente (2018/19)
Jasmine Parente con
il Vallerano (2017/18)
Jasmine Parente (2018/19)

Jasmine Parente, nata a Roma il 10 dicembre 2002, è una giocatrice di Calcio a 5 Femminile.

Proveniente dalla squadra maschile del Vallerano, a Luglio 2018 si aggrega alla Lazio Calcio a 5 per disputare la stagione 2018/19 (sia con le U19 che con le U17). Contribuisce alla vittoria di tutti i trofei stagionali U19, Scudetto incluso, con ben 9 reti di cui uno proprio nella Finale contro il Florida.


Luglio 2018 - Arrivo alla Lazio Calcio a 5

Benvenuta Jasmine Parente: secondo acquisto dell'U19 femminile. La Lazio C5 annuncia di aver chiuso l'operazione che porta la calciatrice Jasmine Parente in biancoceleste. Classe 2002, proveniente dalla squadra maschile del Vallerano, è il secondo acquisto per l'U18 tricolore. Si ringraziano il presidente Saverio Caramanica ed il mister Davide Poleggi per il buon esito della trattativa. Jasmine ha un sogno, come tante ragazze che si affacciano a questo sport, cioè “arrivare in Serie A”. Dopo aver mosso i primi passi nel mondo del Calcio a 5 con la maglia del Vallerano Maschile, è arrivato il momento di provare a fare un salto di qualità, continuando a coltivare il sogno della massima serie: “Alla Lazio mi aspetto di crescere e migliorare sempre di più, sotto l'aspetto tecnico-tattico e di giocare con maggiore serenità, togliendomi tante soddisfazioni”. Per lei sarà la prima volta in una squadra interamente al femminile: “Fin qui ho dovuto lavorare ed impegnarmi il doppio per riuscire a farmi notare in una squadra maschile. Spesso si pensa che essendo l'unica femmina sia più facile emergere, per me non è stato così. Ho grande voglia di giocare e dimostrare quello che valgo”.

Fonte: SS Lazio Calcio a 5 (commento del 25/07/2018)


Marzo 2019 - Intervista con la Lazio Calcio a 5

Zoom on the players: alla scoperta di Jasmine Parente. Primo anno di Lazio, ma, soprattutto, primo anno di femminile per Jasmine, dopo una stagione vissuta con una formazione maschile. Neo vincitrice dello scudetto U19, il giovane pivot biancoceleste ha mostrato grande determinazione e ampi margini di miglioramento. Quando e come hai conosciuto il futsal? Ho conosciuto questo sport circa un anno fa. Avevo accompagnato un amico in un negozio davanti alla scuola: lui e il proprietario hanno iniziato a parlare di futsal, facendomelo scoprire. Mi sono informata e poi iscritta: la mia avventura è cominciata così. Quanto è importante per te, ad oggi, questo sport? Il futsal mi rende felice: è una delle poche cose che mi fa brillare gli occhi. Ogni allenamento e ogni partita non fanno altro che aumentare la mia passione. Cosa hai pensato e che sensazioni hai provato il primo giorno di allenamento con questa squadra? Ero abbastanza frastornata, perché ho dovuto lasciare la mia ex squadra, alla quale era molto legata. Ho cercato di godermi il momento: è stato molto bello e stimolante sotto ogni punto di vista: il PalaGems, l’ambiente, la serietà. Come ti stai trovando con le tue compagne di squadra e con la società? Venendo da una squadra maschile, ero coccolata sotto tutti i punti di vista. Con la Lazio non ho iniziato nei migliore dei modi: ci ho messo un po’ per integrarmi. Sto imparando molto dalla mie compagne, sia a livello tecnico che a livello tattico. Ho tanta voglia di crescere. Prima di arrivare alla Lazio, hai militato in un campionato maschile. Quali sono le differenze che hai notato? Sicuramente sono molte. Finora credo di non essere riuscita a esprimere tutte le mie potenzialità, potenzialità che stanno emergendo piano piano qui alla Lazio. In campo non mi trovo in difficoltà, perché ci sono persone più esperte di me che rendono il mio lavoro e la mia crescita più semplici del previsto. Come ti vedi tra qualche anno e quali sono i tuoi obiettivi personali? Continuerò a mettermi in gioco, per crescere ulteriormente e, perché no, esordire un giorno in Serie A. Il lavoro da svolgere è tanto, ma il tempo non mi manca. C'è un giocatore o una giocatrice alla quale ti ispiri? Júlio De Oliveira, il campione dell’Acqua&Sapone. Il suo modo di giocare mi ha colpito molto: la cosa che mi affascina di più è la freddezza con cui conclude le azioni. Essendo un pivot, mi piacerebbe avere lo stesso cinismo e la stessa velocità di pensiero.

Fonte: SS Lazio Calcio a 5 (commento del 26/03/2019)


Palmares

1 Scudetto 19.jpg Scudetto U19 nel 2018/19

1 Stemma Regione Lazio 19.jpg Campionato Regionale U19 nel e 2018/19

1 Scudetto Sperimentale 19.jpg Scudetto Sperimentale U19 nel 2018/19

1 Stemma Coppa 19.jpg Coppa Lazio U19 nel 2018/19




Scheda aggiornata a Giugno 2019.



Torna ad inizio pagina