Piergallini Gaetano


Il nome di Piergallini sul libro dei caduti
Il nome di Gaetano Piergallini nel Sacrario Militare del Verano
(Foto LazioWiki)


Podista, nato a Roma il 28 gennaio 1893, in Via dei SS. Quattro, da Marino, muratore, e Guerra Annunziata.

Recita cosi il suo foglio matricolare dell'Esercito: Altezza 1,63, torace 0,88, Capelli castani di forma liscia, dentatura guasta. Professione muratore. Sa leggere e scrivere.

Ottimo corridore di mezzofondo della Lazio intorno al 1910. Chiamato alla leva per tre anni, il 1 luglio 1913 ed inquadrato nel 2° reggimento Bersaglieri. Il 30 novembre 1914 fu promosso caporale. Sei giorni dopo la dichiarazione di guerra all'Austria-Ungheria, il 30 maggio 1915 fu promosso sergente. Di lui si sa che era in zona di guerra già dal 23 maggio e risulta in servizio nel Deposito speciale bersaglieri Caprera (Zona del Mincio nel Mantovano) dal 23 ottobre. Mobilitato in territorio di guerra il 9 marzo ed inquadrato nel 3° reggimento Bersaglieri. Il 13 aprile 1917 rimane ferito alla regione posteriore della gamba sinistra da un colpo di fucile sparato dal nemico in località, Colbricon. Ristabilitosi rientrò nel reggimento e trovò la morte in combattimento il 18 novembre 1917 sul Monfenera (TV). Fu decorato con la Medaglia di Bronzo al V.M.



La motivazione della medaglia di bronzo conferita a Piergallini



Torna ad inizio pagina