Rosi Franco


Franco Rosi

Centrocampista, nato a Genzano (RM) il 20 settembre 1927.

Cresciuto nella società, di cui è tesserato dal 1938, fa tutta la trafila delle squadre giovanili biancocelesti prima di disputare 2 stagioni in prima squadra in cui esordisce nel 1945. La stagione seguente è in prestito all'Avezzano per tornare in biancoceleste nella stagione 1946/47 quando figura nella rosa dei titolari. Nel 1948/49 va in prestito al Fano. Torna nel 1949/50 e va in ritiro con la prima squadra. Nel 1944 era divenuto Campione Romano Ragazzi. Nel 1947/48 conquista il titolo di Campione d'Italia con la Lazio Juniores.

Aperto e gioviale si rese protagonista di un simpatico episodio dopo la partita Lazio-Torino del 4 gennaio 1948, terminata con il risultato di 0-0. Nel corso della ripresa un suo tiro dalla distanza diretto all'incrocio dei pali fu prodigiosamente deviato dal portiere granata Bacigalupo. Negli spogliatoi Rosi si recò nello stanzone del Torino e ringraziò a lungo l'estremo difensore avversario per avergli parato il tiro. La sorpresa fu generale, ma Rosi spiegò che se avesse segnato, il "Grande Torino" si sarebbe messo a giocare come sapeva e avrebbe sicuramente vinto la partita. Gioca in seguito con Stabia, Lecce e Taranto. Con la Lazio colleziona 9 presenze in Campionato. Oggi Rosi vive tra Roma e Malindi, in Kenia, dove possiede una villa e dirige per diletto una scuola calcio composta da ragazzi locali che educa sia tecnicamente che dal punto di vista comportamentale.



Palmares





Torna ad inizio pagina