Trinca Alvaro


Alvaro Trinca

Nato a Roma nel 1935. Deceduto nel dicembre 1992. Gestore del ristorante "La Lampara". in via della penna a Roma.

Coinvolto nello scandalo delle scommesse 1980 insieme a Massimo Cruciani in cui la Lazio fu pesantemente sanzionata con la retrocessione in Serie B. Il 12 agosto 1981 fu arrestato con l'accusa di aver dato fuoco al suo ristorante. In cattive condizioni di salute, il 7 settembre 1981 fu scarcerato. Nonostante il pubblico ministero avesse sollecitato l’assoluzione per insufficienza di prove, il 30 maggio 1984 il tribunale presieduto dal dottor Michele Coiro lo condannò a tre anni ed un mese di reclusione (Fonte Corriere della Sera).