Vicini Azeglio


Azeglio Vicini oggi

Centrocampista. Nato a Cesena il 20 marzo 1933. E' scomparso a Brescia nella serata del 30 gennaio 2018. Di proprietà del Cesena venne provato l'11 giugno 1953 nel corso dell'incontro Lazio Riserve-Lazio Mista 2-1. Fu scartato e andò al L.R. Vicenza dove rimase fino al 1956. In questo anno fu acquistato dalla Sampdoria e rimase a Genova per sette stagioni. Dall'estate del 1963 fino al 1966 giocò con il Brescia. La stagione successiva, 1967/68, lo vide allenare proprio il Brescia.

Dal 1975 al 1976 fu allenatore dell'Italia U. 23 e dal 1976 al 1986 guidò l'Italia U. 21. Nel 1986 fu nominato allenatore della Nazionale italiana, in sostituzione di Enzo Bearzot, e rimase in questo ruolo fino al 1991, quando fu sostituito da Arrigo Sacchi. Vince il premio Seminatore I.N.A. nel 1986 ed il Guerin d'Oro speciale nel 1987. Nel 1992/93 allenò il Cesena e la stagione successiva l'Udinese.

E' stato Presidente Onorario dell'Associazione Italiana Allenatori di Calcio.

Durante la sua guida la Nazionale ha vinto la Medaglia di Bronzo ai Campionati Mondiali di Italia 1990 e ai Campionati Europei di Germania del 1988.