Zacconi Benedicto (De Moraes Menezes Benedicto)


Benedicto Zacconi

Jolly, prima attaccante poi difensore, nato a Rio de Janeiro (Brasile) il 10 febbraio 1910 ed ivi deceduto l'11 febbraio 1944 per un male incurabile a soli 34 anni. A volte viene riportato come "Zaccone".

Conosciuto in Brasile con il nome di Benedicto de Moraes Menezes o più semplicemente Benedicto, inizia la carriera nel Brasil de Pelotas. Nel 1927 passa al Botafogo con cui vince i campionati di Rio del 1930 e 1932, partecipando con la nazionale verde-oro ai Mondiali del 1930 in Uruguay. Dopo una parentesi al Fluminense, arriva in Italia nel 1933 come oriundo acquistato dal Torino dove rimane per due stagioni (57 presenze e 7 reti), prima di trasferirsi nel 1935 alla Lazio. Con i biancocelesti capitolini rimane per quattro stagioni collezionando 110 presenze e 4 reti (fra cui una storica: il 15 gennaio 1939 un suo gol e uno di Umberto Busani consentono alla Lazio di vincere il derby e di espugnare per la prima volta il campo romanista di Testaccio. Fu un calciatore di statura media, molto agile, astuto e con un eccellente bagaglio tecnico. Nel 1939 tornò in Sudamerica.

NOTA: Alcune fonti riportano come data di nascita il 30 ottobre 1906.





Torna ad inizio pagina