Zucchini Vincenzo


Vincenzo Zucchini
Vincenzo Zucchini
Vincenzo Zucchini
Zucchini con la maglia del Pescara

Centrocampista, nato a San Bartolomeo in Bosco (FE) il 21 luglio 1947, deceduto a Pescara il 24 novembre 2013.

Cresciuto nella Tevere Roma, poi Fiorentina, Pietrasanta, Del Duca Ascoli, Savona ed Avellino. Zucchini approda al Pescara nel campionato 1973/74 ed è decisivo nella volata con il Lecce che vale il ritorno tra i cadetti degli abruzzesi dopo venticinque anni. La prima promozione in serie A da capitano con Cadè allenatore risale al 1977; il bis due anni dopo con Angelillo in panchina. In 6 stagioni totalizza 185 presenze e 24 gol. Dopo l'esperienza con la Lazio (stagione 1979/80), da ricordare che fu lui l'autore del gol biancoceleste nel tragico derby in cui fu assassinato il tifoso laziale Vincenzo Paparelli, passa al Vicenza, chiude la carriera nel 1983 con la Salernitana. La prima esperienza da allenatore è con il Chieti. Dopo due stagioni alla guida del Sulmona, entra nello staff tecnico del Pescara come vice di Galeone. Subentra a quest'ultimo dopo l'esonero in serie A e c'è lui in panchina quando il Pescara batte la Juventus all'Adriatico per 5 a 1. Non evita la retrocessione, ma si merita la conferma in coppia con Corelli. Dopo 6 giornate, però, esce di scena per far posto a Scoglio. Successivamente allena anche il Giulianova. Nel Pescara torna da team manager nel 2010 e questa è la stagione del trionfo con Zeman. Muore prematuramente dopo una lunga malattia a soli 66 anni. Con la Lazio colleziona 25 presenze e 2 reti in Campionato.

All'indomani della scomparsa scrive il Corriere dello Sport:

Pescara in lutto. Si è spento a 66 anni, dopo una lunga malattia, Vincenzo Zucchini, attuale team manager del club abruzzese. Zucchini difese la maglia del Pescara dal 1973 al 1979, poi giocò nella Lazio nella stagione successiva. Iniziò la sua carriera nella Tevere Roma e la chiuse nella Salernitana nel 1983. Commovente comunicato sul sito ufficiale del Pescara: "Per tutti noi è il Team. La bandiera biancazzurra, il capitano dei capitani. Vincenzo Zucchini oggi se n'è andato e con lui se ne va una parte di tutti noi, sia sportiva, sia sentimentale. Già. Una parte del nostro cuore se ne va con lui. Come non si poteva amare quest'uomo dagli occhi grandi e azzurri, dall'allegria contagiosa e dalla bontà smisurata. Lo abbiamo amato come suoi tifosi, ma soprattutto come suoi amici con il quale in questi ultimi anni abbiamo condiviso tante gioie e tanti dolori. Il Team ha lasciato in noi un vuoto grande, ma il suo sorriso rimarrà impresso sempre nei nostri ricordi. Ci mancherai. Tanto. Grazie per tutto quello che ci hai dato in questi anni. Non ti dimenticheremo mai".





Torna ad inizio pagina