Danzi Giuseppe (detto Pino)


Pino Danzi
Danzi alla schiacciata
Un giudizio di Rolando Rocchi su Danzi nel 1970

Cestista. Nato a Roma il 4 novembre 1952. Ala-pivot di 2,01, muove i primi passi nell'Ussa Olimpia dove lo scopre il professor Santi che lo porta alla Lazio. Viene lanciato in prima squadra da Rolando Rocchi durante il campionato 1970 - 1971 facendo il suo esordio contro il Ceramital Ancona. S'impone come uno dei giovani più interessanti della pallacanestro italiana e diverse squadre del Nord puntano gli occhi su di lui. Sposa Titti Timolati, azzurra di basket, e nel 1973 si trasferisce a Udine entrando a far parte della Snaidero. Dopo un anno in Friuli il ritorno a Roma alla Pinti Inox Lazio e poi al Bancoroma. Dipendente dell'Istituto bancario, accetta l'offerta dell'Arrigoni Rieti nel 1979 avendo la soddisfazione di vincere la Coppa Korac. Ancora un anno a Rieti e poi entra nei quadri dell'Italcable Perugia. Torna alla Lazio targata Butangas nel 1982 e quindi chiude la sua attività con la Master V. di Montesacro nel 1985. Atleta serio e di grande rendimento, essenziale nel gioco e con buoni fondamentali, lascia un ottimo ricordo tra i tifosi delle squadre in cui ha militato.