Domenica 7 novembre 1971 - Arezzo, stadio Comunale - Arezzo-Lazio 2-2


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

7 novembre 1971 - 1700 - Campionato di Serie B 1971/72 - VII giornata - calcio d'inizio ore 14.30

AREZZO: Grandini, Beatrice, Vergani, Camozzi, Tonani, Parolini (46' Barlassina), Galuppi, Pupo, Benvenuto, Farina, Incerti. A disp. Candussi. All. Ballacci.

LAZIO: Bandoni, Facco, Legnaro, Wilson, Polentes, Nanni, Massa, Gritti, Chinaglia, Abbondanza, Fortunato. A disp.: Di Vincenzo, Oddi. All. Maestrelli.

Arbitro: Lazzaroni (Milano).

Marcatori: 9' Abbondanza, 13' Incerti (rig), 41' Chinaglia, 50' Polentes (aut).

Note: pomeriggio di sole, terreno in ottime condizioni. Debutto con la maglia della Lazio di Abbondanza prelevato dal Napoli nel mercato di novembre. Ammoniti: Benvenuti, Facco, Camozzi e Gritti. Calci d'angolo: 4 - 4.

Spettatori: 10.000 circa di cui 6.500 paganti per un incasso di £.13.800.000. Circa 4.000 tifosi al seguito della Lazio, giunti con un treno speciale, pullman e mezzi propri.

La seconda rete di Chinaglia
Abbondanza segna il primo gol
Dal Corsport:Commenti dopo gara
Il titolo dell'Unità dell/8/11/71

Rinfrancata dal successo di Napoli e sostenuta dal calore di migliaia di tifosi al suo seguito la Lazio affronta l'Arezzo, fanalino di coda del campionato. Maestrelli getta subito nella mischia il neoacquisto novembrino Abbondanza, mentre i supporters biancocelesti sono ben lieti di vedere ancora in campo Massa che fino all'ultimo minuto del mercato è stato sul punto di prendere la strada per Milano. Lazio brillante sin dalle prime battute con i reparti ben registrati e un'ottima circolazione della palla. Dopo un colpo di testa di Massa fuori di un soffio, Fortunato, al termine di una magnifica azione corale, centra la traversa con una bordata delle sue. E' il prologo al goal che matura al 9' quando Massa lancia nel corridoio giusto Abbondanza che aspetta l'uscita di Grandini e con calma lo trafigge con un piatto preciso: 1 a 0 per la Lazio e debutto fulminante per il giovane napoletano. Passano quattro minuti e per un fallo di Legnaro e Facco su Incerti, l'arbitro assegna il rigore ai padroni di casa. Lo stesso Incerti spiazza Bandoni e mette in rete, ma Lazzaroni fa ripetere il tiro per l'ingresso in area di un giocatore aretino prima della battuta dagli undici metri. Incerti torna sul dischetto e pareggia i conti. Lazio che non accusa il colpo e continua a macinare gioco tornando in vantaggio al 41'. Wilson dalle retrovie mette in moto Nanni il quale smista per Abbondanza che opera un superbo passaggio per Chinaglia che defilato sulla destra spara un diagonale tanto forte quanto preciso che non dà scampo al portiere toscano. La ripresa inizia con un Arezzo all'arrembaggio e una Lazio che arretra in difesa. Una malaugurata deviazione di Polentes beffa al 50' Bandoni riportando la contesa in parità. Al 71' vi è la possibilità di tornare in vantaggio con Facco il cui colpo di testa su cross di Wilson viene respinto sulla linea da una rovesciata del libero Tonani. Finisce con un pareggio che lascia un po' di amaro in bocca per la superiorità mostrata in campo soprattutto nella prima frazione di gioco. In classifica Bari, Palermo, Perugia, Taranto e Ternana guidano a 10 punti, la Lazio segue a 9.