Gaslini Lorenzo


Lorenzo Gaslini

Pioniere, nato a Milano il 2 marzo 1890.

Discendente da famiglia nobile e con il padre famoso agronomo fondatore della celeberrima Latteria Lombarda. Proveniente dal Milan, fu preso dalla Lazio mentre svolgeva il servizio militare a Roma e giocò nel ruolo di portiere dal 1912 al 1913. Partecipò alla finale nazionale contro la Pro Vercelli nel 1913. Partito per il fronte era sergente dei granatieri. Passato alla Scuola di Aviazione conseguì il brevetto di pilota militare per apparecchi modello Farman. Assegnato alla omonima squadriglia presso il campo di aviazione di Campoformio prese parte al bombardamento di Tolmino del 1917.

Morì, in seguito a malattia polmonare contratta durante la Prima Guerra Mondiale, il 7 gennaio 1919. E' sepolto nel cimitero di Sesto San Giovanni (MI). Il suo nome è presente su una lapide, affissa 1l 17 maggio 1925 presso la direzione centrale della Banca Italiana del Credito a Roma, che ricorda gli impiegati dell'Istituto caduti in guerra e anche, insieme ai soci del Milan caduti nella prima guerra Mondiale, su una lapide (oggi semi distrutta), posta sulla parete esterna degli spogliatoi del Tennis Club Lombardo, fondato nel 1946, già spogliatoi del Milan adiacenti al Campo di Viale Lombardia a Milano.





Torna ad inizio pagina