Ghedin Pietro


Pietro Ghedin

Difensore, nato a Scorzè (VE), il 21 novembre 1952.

Inizia a giocare nel Venezia, viene acquistato dalla Fiorentina nel 1970/71 (4 presenze in due campionati). Dopo due stagioni in serie B al Catania torna alla Fiorentina. La Lazio lo acquista nell'autunno 1974 e subito parte titolare al posto di Sergio Petrelli. E' con Luciano Re Cecconi la sera del 18 gennaio 1977 quando il centrocampista viene scambiato per un rapinatore ed ucciso davanti ai suoi occhi e solo la prontezza di alzare le mani gli evita di fare la stessa fine. I due erano amici e a volte passavano qualche serata insieme. Ghedin rimane alla Lazio fino al 1979 quando viene ceduto al Pescara, per poi rientrare nella stagione 1980/81. Nel 1981 viene ceduto alla Pistoiese. Con la Lazio colleziona 89 gare in Campionato, 17 in Coppa Italia e 5 in Coppa UEFA senza mai segnare una rete.

Ha allenato le giovanili a Malta ed è stato allenatore in seconda della Nazionale di Maldini ai Mondiali del 1998, di Zoff agli Europei del 2000 e di Trapattoni ai Mondiali del 2002 e agli Europei del 2004. Nel 2000 è stato nominato Cavaliere Ordine al Merito dal Presidente della Repubblica. Dal 2005 al 2011 ha allenato la Nazionale Femminile. Dal 2012 è il CT di Malta. Risiede a Roma nella zona della Balduina. Suo figlio Riccardo è un buon tennista e occupa (maggio 2013) la 315^ posizione nella classifica mondiale.



Torna ad inizio pagina








Torna ad inizio pagina