Il Ritiro 1920


Stagione

Guido Baccani, trainer della Lazio, riunisce i giocatori biancocelesti per la ripresa degli allenamenti a partire dal 2 settembre 1920. A causa del lavoro extra calcistico di molti elementi, le sedute, al campo della Rondinella, sono svolte spesso a ranghi incompleti e con cadenza bisettimanale. I consueti esercizi di ginnastica costituiscono la prima fase di lavoro; in un secondo momento compare il pallone e i giocatori svolgono esercizi di tecnica. Nell'ultima fase si svolgono partitelle interne con l'apporto dei calciatori della squadra riserve e dei boys, in quanto il numero dei componenti la rosa dei titolari è di soli diciannove elementi. In queste partite Baccani perfeziona gli schemi tattici e l'amalgama tra i reparti. Solo più tardi si effettuano le partite amichevoli con altre formazioni romane (Audace, Roman, Vittoria, Esquilia) delle quali i giornali riportano le presentazioni, ma quasi mai il risultato e il tabellino. La prima partita di campionato è fissata per il 28 novembre 1920.

"L'Italia sportiva" comunica l'inizio della preparazione della Lazio