La Rosa Giacomo


Giacomo La Rosa

Attaccante, nato a Messina, il 25 agosto 1946 e soprannominato "Il Sivori di Messina".

Cresciuto nella società dello Stretto, con cui gioca in prima squadra dal 1965 al 1969, passa successivamente alla Roma dove rimane per tre stagioni collezionando (19 presenze e 4 reti). Ceduto al Varese all'inizio della stagione 1972/73 in Serie B, fa in tempo a giocare 6 partite con i biancorossi prima di passare alla Lazio. Venerdì 10 novembre 1972, ultimo giorno del mercato di riparazione, viene infatti acquistato (in comproprietà per 40 milioni) per dare più copertura all'attacco. Con la maglia biancoceleste colleziona in tutto 6 partite segnando 2 reti. La permanenza alla Lazio è di breve durata, a fine stagione, infatti, viene ceduto al Palermo, in cui rimane per due campionati (nel primo è vice capocannoniere della serie B con 15 reti in 28 presenze nel 1973/74, premio Chevron Sportsman dell'anno). In seguito milita con Catanzaro, Brindisi, Pescara (con il quale torna in serie A nel 1977/78), Salernitana, Civitavecchia (con cui vince il titolo di cannoniere con 20 reti nella stagione 1979/80 in C2 girone C). Nell'estate del 1980 accetta la proposta del Banco di Roma che lo ingaggia come calciatore e gli garantisce anche un posto di lavoro come dipendente. Laureato in Economia e Commercio, diventa funzionario e si stabilisce definitivamente a Roma dove nel frattempo si è sposato e ha avuto due figli.





Torna ad inizio pagina