Malfetta Aldo


Aldo Malfetta

Mediano. Nato a Roma il 23 aprile 1929. Arriva alla Lazio a 14 anni ed entra presto nell'orbita della prima squadra nel 1944. Con la Lazio disputa due Tornei di Viareggio e due Tornei di Ginevra ed è Campione d'Italia Juniores 1947/48. L'anno successivo è in prestito al Latina per un anno e quindi passa alla Reggina fortemente voluto da Bernardini. Torna quindi a Roma per svolgere il servizio militare e riprende ad allenarsi dapprima con la Lazio di Bigogno e poi con l'ATAC dove trova un impiego fisso come dipendente che lo spinge ad abbandonare l'attività calcistica, pur continuando a partecipare a molte trasferte all'estero con la Nazionale Finanzieri. Appassionato tifoso laziale, è rimasto vicino al mondo del calcio anche grazie al figlio, Stefano Malfetta, che ha militato come calciatore in diverse squadre di serie C. E' scomparso il 26 settembre 2009. Scriverà Mario Pennacchia qualche anno dopo in un suo libro che Malfetta fu il primo a scoprire l'eccidio delle fosse ardeatine. Il giocatore abitava nella zona delle "case rapide" proprio di fronte alle cave. Con due suoi amici si avventurarono nella zona dove erano stati fucilati 335 prigionieri innocenti e presero coscienza della strage.

Palmares






Torna ad inizio pagina