Morera Trento


Trento Morera
(per gent. conc. del nipote Sig. Marco Piccirilli)

Nato a Capranica (VT) il 5 dicembre 1912, deceduto ad Ischia il 14 gennaio 2009.

Storico e attivissimo dirigente della Lazio negli anni '40, '50 e '60. La sua professione di docente lo portò a curare l'aspetto educativo e culturale dei giovani calciatori della Lazio.

E' deceduto ad Ischia, all'età di 96 anni. Mario Pennacchia lo ricorda così: "Morera è stato anche consigliere della Lega calcio (Rappresentante delle Società laziali nel Consiglio Nazionale della Lega n.d.r.), era un professore di lettere di rara cultura. Amava la città di Capranica di Viterbo, alla quale ha dedicato più di un libro rilevandone gli aspetti architettonici e storici: “Storia di Capranica”, “Capranica nella storia dell’arte”, “I cardinali governatori di Capranica”, “Tragececo, racconti capranichesi”, “Appunti di grammatica del volgare caprinichese” e “Capranica cavalcando i secoli”. Innamorato della Lazio da sempre, Morera portò alla società alcuni giocatori fra i quali i paraguayani Arce e Unzain. Era sempre presente allo Stadio, ricorda Pennacchia, ma soprattutto - ha aggiunto - era amico di tutti. Ha portato con sé la gioia della vita che gli veniva da due cose: il calcio della sua Lazio e l’amore per la cultura".





Torna ad inizio pagina