Riva Riccardo


Riccardo Riva
Riccardo Riva

Nato a Lignano Sabbiadoro nel 1907. Industriale turistico, diventa consigliere il 18 dicembre 1972. Dirigente biancoceleste tra il 1972 e il 1974. Tra il 1975 e il 1976 viene eletto Presidente Generale della Società Sportiva Lazio. Tra le sue attività si ricordano le direzioni degli ippodromi delle Capannelle e di Tor di valle. La sua città gli ha intitolato un lungomare per ricordare la sua incessante attività a favore dello sviluppo turistico della località marina friulana. Inoltre fu nominato Cavaliere di Gran Croce.

Fu al centro delle cronache perché, nella primavera del 1973, formò una cordata di imprenditori per rilevare la quota di maggioranza della società biancazzurra detenuta dalla famiglia Lenzini. La sua ascesa era fortemente caldeggiata da Antonio Sbardella, ma naufragò quando sembrava sul punto di andare in porto. Poco alla volta si defilò fino a lasciare la sua carica di Presidente Generale della Società. Presidente della Polisportiva e della sezione Baseball. Muore il 23 ottobre 1977 e riposa nel cimitero monumentale del Verano.