Saraceni (II) Luigi


Luigi Saraceni

Difensore, nato a Roma il 28 settembre 1903 a Borgo Pio n. 150, di Andrea, di mestiere carrozziere, e di Enrica Ascenzi. Deceduto a Roma il 20 aprile 1972.

Fratello minore del celebre Fernando, arrivò alla Lazio nel 1921. Per tre stagioni i due fratelli Saraceni giocarono insieme e, dopo il ritiro del maggiore, Luigi si confermò come uno dei migliori giocatori biancocelesti. Nell'ultimo anno di attività disputò 8 partite nel 1° Campionato a girone unico. Luigi fu tecnicamente meno dotato del fratello ma sicuramente più resistente e in possesso di più accentuate doti fisiche. Anche lui brillò per attaccamento ai colori sociali e passione sebbene un carattere impulsivo lo portò più di una volta a scontri rudi e fin troppo decisi con gli avversari. Terminata la carriera di calciatore, militò fino a tarda età nei ruoli dirigenziali societari con diversi incarichi e anche in anni difficili dal punto di vista economico per la Lazio. Per il suo indubbio carisma fu sempre ascoltato dai presidenti come voce autorevole e disinteressata. Nella Lazio ha giocato 105 incontri e ha segnato 8 reti.

Un articolo del quotidiano "L'Impero" del 16 ottobre 1925, riferito al mercato della società capitoline, riporta la notizia di un già avvenuto e positivo debutto di Saraceni con una squadra torinese (probabilmente la Juventus). Non si trovano poi ulteriori notizie al riguardo e il giocatore si ritrova nelle formazioni e nelle convocazioni della Lazio. E' ipotizzabile che lo stesso fosse in procinto di trasferirsi e Torino e che fosse stato utilizzato in qualche partita amichevole del pre-campionato.





Torna ad inizio pagina