Varisco Ezio


Un articolo su Ezio Varisco
Dal Littoriale del 2 dicembre 1942
Ezio Varisco

Cestista. Nato a Trieste il 26 aprile 1914, figlio di Ermenegildo. Si applica sin da giovanissimo in varie discipline scegliendo alla fine la pallacanestro. Entra nei quadri della Ginnastica Triestina con la quale vince due titoli italiani nel 1932 e 1934. Nell'autunno del 1935 difficoltà finanziarie portano la gloriosa società sportiva alla chiusura delle sue sezioni. Passa così al G.U.F. Trieste dove disputa il campionato 1935-1936 al termine del quale si trasferisce a Roma per militare nella S.S. Lazio. Nella squadra diretta dall'onorevole Barisonzo rimane per due anni. Viene poi accolto sul finire del 1938 nella S.S.Parioli alla quale rimarrà fedele sino alla sua scomparsa. Atleta dal fisico slanciato e asciutto, dal fiato inesauribile, cestista intelligente e intuitivo, autentico uomo squadra per la sua duttilità in attacco quanto in difesa. Per lui quattordici presenze nella Nazionale italiana, con 2 campionati europei nel 1935 e nel 1937 (secondo posto alle spalle della Lituania), la partecipazione ai Giochi Olimpici di Berlino nel 1936.

Maresciallo pilota aerosiluratore e poi sottotenente ottenne una Medaglia d'argento, una di bronzo e una Croce di guerra. Morì in azione di guerra nel cielo della Libia il 24 novembre 1942.

E' sepolto a Bari nel Sacrario Militare Caduti "Oltremare".