Venarucci Carlo


Carlo Venarucci con la maglia della Virtus nel 1904
Carlo Venarucci in divisa con il grado di Capitano
Carlo Venarucci negli anni 50
Da La Stampa Sportiva del 27/03/1904 la notizia della vittoria di Carlo Venarucci in una gara podistica
Le motivazioni delle tre medaglie conferite a Venarucci durante la grande guerra

Podista e calciatore dei primissimi anni di attività della S.P. Lazio. Nato a Roma il 20 marzo 1884 e ivi deceduto il 13 marzo 1969. Si faceva spesso chiamare, con un anagramma del suo cognome, Cirunave II. Se giocava a calcio il suo soprannome era "Forward".

Numerosissime le gare podistiche vinte contro tutti i più forti corridori dell'epoca. Nel 1903, insieme ai soci Mesones e Balestrieri e ad altri dissidenti come Monarchi e Zanchi, fonda la Società Sportiva Virtus che rimase in vita fino al 1909 prima di confluire nella Fortitudo e nell'Alba. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, questa secessione fu ben accolta dai laziali perchè permise loro di avere finalmente la prima rivale cittadina da affrontare nei derby a Piazza d'Armi. Nella Virtus Venarucci ricopriva il ruolo di difensore. Nonostante gli impegni sportivi, dopo essere stato studente dell'Istituto Leonardo da Vinci di Roma, riuscì a laurearsi brillantemente in Ingegneria e rivestì incarichi importanti nella Federazione di Atletica. Durante il 1° conflitto mondiale fu Capitano di Fanteria e ottenne due medaglie d'Argento ed una di Bronzo al Valor Militare.



Torna ad inizio pagina