Andreoli Pierluigi


Pioniere

Pierluigi Andreoli
Andreoli.jpg
L'atto di nascita di Pierluigi Andreoli
Andreoli, con il numero 1, in una foto scattata in occasione di una riunione atletica organizzata dalla Società Podistica Lazio nel 1911
Un breve ritratto di un giornale del 1912

Podista e calciatore. Centrocampista. Detto "Crack". Nato a Roma il 21 dicembre 1888 in Via Alessandrina n. 40, da Giulio ed Elisabetta Giorgi. Nel marzo 1907 si trova per la prima volta in formazione nella partita Lazio-Virtus che sarà la prima gara del Campionato ufficiale di Roma e che vedrà la vittoria finale della Lazio (3-0). Il 24 giugno dello stesso anno, ai Daini, arriverà secondo nella gara di "Kicking the football" che misurava la potenza del tiro, con m 44,3, dietro solo al gigante maltese Mizzi che vinse con m 46,75. Ciò fa credere che trattavasi di calciatore molto potente. Nel 1908 vincerà la Coppa messa in palio in occasione della partita di beneficenza per i terremotati di Messina e si aggiudicherà la prestigiosa Coppa Tosti. Come podista si distinse sia nelle gare di fondo che nella velocità. Questa è la Lazio degli Ancherani, Masini, Canalini, Saraceni (I), Dos Santos, ecc. Nel 1911 è nella squadra riserve che vincerà il campionato di "IV categoria". Dopo quest'anno non è più in formazione. Parte come soldato nel 1915 nel 13° Artiglieria.