Bani Ugo


Il prof. Ugo Bani
Il prof. Ugo Bani

Medico sociale, nato a Firenze il 12 febbraio 1891, da Umberto, nato a Livorno e Funzionario delle Ferrovie e Emma Carini nata a Castiglion della Pescaia.

Il prof. Bani fu il medico della S.S. Lazio dai primi anni '30 agli inizi degli anni '50. Dopo aver ottenuto la maturità classica da esterno al Liceo Classico Tasso di Roma, si laureò giovanissimo in medicina e chirurgia. Ha curato intere generazioni di atleti biancocelesti con passione e professionalità, divenendo il loro confidente in situazioni difficili. Tifosissimo, svolgeva la sua opera in qualità di Professionista presso il Policlinico Morgagni di via Plinio, nel quartiere Prati. Nel contempo esercitava anche l'attività di medico carcerario. Sapeva risolvere i problemi sanitari con estrema competenza ed era all'avanguardia nel campo della medicina dello sport. Insieme al massaggiatore Carlo Fiezzi interveniva sul campo in caso d'infortunio e, in un calcio ancora non organizzato nel primo soccorso, compiva dei veri e propri interventi tesi a rimandare sul prato rapidamente i giocatori infortunati. Furono molti i giocatori che vedevano nel professore un sicuro punto di riferimento. Tra i più legati al medico devono ricordarsi Ezio Sclavi e Silvio Piola. Bani fu il prezioso consigliere anche del presidente Remo Zenobi e in molte occasioni fece parte del Consiglio di società.

Fu anche Presidente, nel 1937, della prestigiosa Società Ginnastica Roma. Si narra che dopo un allarme aereo su Roma il professore fu chiamato d'urgenza in clinica per operare dei feriti e poiché era a colloquio con il presidente per risolvere alcuni problemi relativi alla Lazio, portò con sè quest'ultimo in sala operatoria e, fornitogli un camice, seguitò a parlare di calcio mentre operava. Il prof. Bani tentò, con tutta la dedizione e la professionalità possibile, di salvare la vita, con due successive operazioni, al povero Octavio Octavio Fantoni (II) che era ricoverato al Policlinico Morgagni affetto da una fatale setticemia. Ugo Bani fu il medico sociale della Lazio fino alla sua morte e venne sostituito dal prof. Domenico Bolognese con studio in Viale Manzoni all'angolo con Via San Quintino. Oltre che per il suo contributo di medico, Ugo Bani è anche ricordato come atleta della Lazio. Era un marciatore e nel 1909 giunse secondo ai campionati regionali sui 1500 m con il tempo di 7:13,3 (?), dietro solo al grande Silla Del Sole della società Alba.