Domenica 21 novembre 1971 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Monza 2-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

21 novembre 1971 - 1702 - Campionato di Serie B 1971/72 - IX giornata - calcio d'inizio ore 14.30

LAZIO: Bandoni, Facco, Legnaro, Wilson, Papadopulo, Martini, Massa, Fortunato, Chinaglia, Abbondanza (74' Nanni), Facchin. A disp.: Di Vincenzo. All. Maestrelli.

MONZA: Cazzaniga, Lievore, Viganò, F.Fontana, Trebbi, Caremi, Sanseverino, Bertogna, G.Perego, Dehò, Pepe (79' Reali). A disp. Evangelista. All. Viviani.

Arbitro: Frasso (Caserta).

Marcatori: 6' Massa, 11' Chinaglia.

Note: cielo parzialmente coperto, temperatura fredda con leggero vento di tramontana; terreno in buone condizioni. Presente in tribuna Monte Mario la nazionale cinese di ping-pong.

Spettatori: 27.000 circa con 10.239 paganti per un incasso di £.13.218.000.

La rete di Chinaglia
L'esultanza del giocatore
Martini in azione
Il goal di Chinaglia (telefoto ap)
Il biglietto della gara
Ancora un'immagine del goal di Chinaglia

Franco successo della Lazio che conquista i due punti al termine di una partita giocata in tutta sicurezza. Il ritorno in squadra di due elementi come Martini e Fortunato ridona quegli equilibri che Maestrelli sta mettendo a punto. Inizio tambureggiante e dopo due occasioni di cui si faceva promotore Facchin arriva il vantaggio. Cross da sinistra di Abbondanza e torre di Facco per l'accorrente Peppino Massa che con un tiro secco, radente al palo, batte imparabilmente Cazzaniga. Trascorrono cinque minuti e arriva il raddoppio. Legnaro in percussione si fa largo sulla fascia laterale destra e crossa teso al centro trovando all'appuntamento Chinaglia che di testa gonfia la rete dei brianzoli. Ancora Long John protagonista al 28' nei panni del rifinitore (a testimonianza dei grandi progressi tecnici del centravanti) e poi con una potente conclusione bloccata a terra dal portiere biancorosso. Nella ripresa il Monza comincia a far qualcosa in più dopo l'anonimo primo tempo, ma mai si rende pericoloso per l'attenta gara della difesa dei romani. Sul finire vi è l'ennesima sgroppata di Chinaglia che costringe in rapida successione Cazzaniga a un duplice miracoloso intervento. Solo allo scoccare dei novanta minuti di gioco gli ospiti sfiorano la segnatura con Sanseverino che cincischia di fronte a Bandoni sciupando banalmente l'occasione. Lazio dunque in progresso con una difesa ben registrata, un centrocampo di quantità che attende solo il debutto di un regista classico come Moschino ormai a posto fisicamente, e un attacco che con gli acquisti del mercato di novembre ha donato a Chinaglia una maggiore tranquillità per esprimersi. Al termine della giornata, grazie ai risultati delle dirette avversarie, i biancocelesti si portano al comando della classifica con 12 punti assieme a Palermo, Perugia, Taranto e Ternana.