Domenica 2 maggio 1965 - Roma, stadio Flaminio - Lazio-Arsenal 0-2


Stagione

Amichevole - Lazio-Arsenal 0-2

LAZIO: Cei (46' Gori R.), Zanetti, Vitali, Carosi, Pagni, Governato, Renna, Gori S. (46' Fascetti), Bartu (Gori S.), Favalli (II) (46' Christensen), D'Amato (46' Bartù, 62' Favalli (II)). All. Mannocci.

ARSENAL: Furnell, Howe, Mc Coullough, Neill, Ure, McLintock, Skilton, Court, Baldwin, Sammels, Armstrong. All. Wright.

Arbitro: Sig. Barolo di Bassano del Grappa.

Marcatori: 13' Baldwin, 50' Armstrong.

Note: ammoniti per scorrettezze Ure e Zanetti. Proprio all'ultimo minuto di gioco, Vitali, in uno scontro con Skilton, riportava una forte contusione alla gamba destra. La Lazio ha utilizzato i prestiti dell'Inter Sergio Gori ed Erminio Favalli. Annullato all'ultimo momento il previsto utilizzo dell'asso inglese Stanley Matthews nelle file biancocelesti. Calci d'angolo : 11 - 4 a favore della Lazio.

Spettatori: 3.000.

02mag65.jpg

Amichevole di lusso per la Lazio, ma in un momento della stagione dove i pensieri sono più che altro rivolti alla traballante classifica del campionato. L'Arsenal si dimostra squadra di grande livello fornendo una lezione di gioco e mostrando una perfetta tenuta atletica. Gli inglesi spadroneggiano in lungo e in largo sin dalle prime battute di gioco. Skilton centra il palo e dopo qualche minuto arriva il goal. Armstrong si fa largo sulla sinistra e rimette al centro per Baldwin che da due passi mette dentro. Impalpabile la reazione dei romani e inglesi che fanno il buono e il cattivo tempo sfiorando il raddoppio in varie circostanze. A inizio ripresa giunge il 2 - 0. E' Armstrong che approfitta di una svagata difesa biancoceleste e mette dentro senza difficoltà. Poco prima dell'ora di gioco Bartù colpito duro da Sammels reagisce con un calcio. Si scatena un parapiglia che apre il fronte a una parte finale dell'incontro pieno di ruvidezze. E' soprattutto Zanetti a picchiare duro ed è lo sgusciante Armstrong la subire le peggiori conseguenze. Al 69' splendida girata di McLintock e gran volo di Gori che si salva con l'aiuto della traversa. Un minuto dopo l'unica occasione costruita dalla Lazio. Saetta di Carosi e faticosa deviazione in angolo di Furnell. Dal tiro dalla bandierina l'interista Gori supera il portiere ma non Howe che respinge sulla linea. Al 74' McLintock centra la traversa con un pallonetto. Nei minuti finali due violente ma imprecise punizioni di Vitali prima del triplice fischio finale.