Guglielmi Giorgio


Giorgio Gugliemi
Giorgio Guglielmi nel 1919

Presidente, nato a Civitavecchia (RM) il 17 aprile 1879, deceduto a Roma il 21 aprile 1945. Marchese di Vulci, successe al Gen. Giorgio Bompiani nel 1924. Guglielmi, nobiluomo molto noto nell'ambiente romano, Tenente della Croce Rossa durante il 1° conflitto mondiale, restò presidente per un anno per poi cedere l'incarico a Gerardo Branca. A causa della sua cattiva salute accettò l'incarico con riserva e fu operativamente sostituito dai due reggenti Gerardo Branca e Olindo Bitetti. Fu assessore al Comune di Roma, presidente di numerose organizzazioni di carattere aristocratico, senatore del regno e vicepresidente del Senato.

Nel 1927 divenne presidente del Circolo Tennis Parioli, dopo esserlo stato anche del C.C. Aniene, e con lui il circolo colse innumerevoli successi. Nei primi anni '20 fu il presidente del comitato organizzatore della corsa Roma-Trento-Trieste. Nel 1917 gli fu conferita una Medaglia d'Oro al Valor Civile per le capacità organizzative dimostrate nei soccorsi a favore delle popolazioni marsicane colpite dal terremoto del 1915. Nel 1944 fu sottoposto ad inchiesta dall'Alta Corte di Giustizia per le sanzioni contro il Fascismo e dichiarato decaduto da tutte le cariche acquisite.