Il Calciomercato 1997


Stagione

Il nuovo allenatore laziale Sven Goran Eriksson

La Lazio del nuovo allenatore Eriksson ha forti connotazioni sampdoriane. Oltre al tecnico arrivano alla Lazio l'anziano ma integro fuoriclasse Roberto Mancini e Vladimir Jugovic. Inoltre, fortemente voluto da Cragnotti, torna a Roma Boksic dopo lìesperienza juventina. Dal Siviglia arriva l'argentino Almeyda. Completano la campagna acquisti Ballotta proveniente dalla Reggiana, Pancaro dal Cagliari, Lopez dal Vicenza. Vengono ceduti, oltre a diversi giovani, Baronio in prestito al Vicenza, anche al Vicenza e sempre in prestito rimane Iannuzzi, alla Salernitana Di Vaio. Il Napoli, dopo una trattativa complessa, acquisisce Protti, al Bolton va Fish, Roma va al Foggia e Piovanelli al Piacenza.

A margine della campagna acquisti-cessioni è da considerare il "caso Signori". La punta laziale, per problemi di salute e per profonde divergenze e incomprensioni, entra in collisione con l'allenatore e con il gruppo degli ex sampdoriani. Dopo circa tre mesi di disagio, partite saltate per infortunio, rare partite giocate e numerose panchine, il giocatore passa alla Sampdoria nel dicembre 1997.