Luciani Sandro


Sandro Luciani

Portiere, nato a Roma il 15 gennaio 1951, deceduto a Roma il 16 gennaio 2019.

Viene acquistato nell'estate 1966 dalla Pro Roma. Gioca con gli Allievi, con la Primavera e con la De Martino nel 1968/69.

La biografia che segue è stata fornita a LazioWiki dallo stesso calciatore:

"Dopo il triennio alla Lazio vengo ceduto in prestito all'Akragas di Agrigento ma per motivi di studio sono costretto a rifiutare per rimanere a Roma, quindi gioco a Pallamano in serie A con la Libertas San Saba raggiungendo ottimi risultati come dimostrano le diverse convocazioni con la Nazionale e la partecipazione alla Coppa Latina in Portogallo dove mi distinguo come miglior realizzatore della Nazionale Italiana. Riprendo con il calcio dalla serie D nella stagione 1971/72 con il Civitavecchia dove ritrovo il compagno di reparto Glauco Cozzi col quale ho anche condiviso, oltre il passato nelle giovanili della Lazio, anche la convocazione e la partecipazione alla rappresentativa di serie D Lazio-Sardegna nel torneo finale di Erice (TP). Dal 1972/73 al 1975/76 sono al Frosinone in serie C dove divento titolare dopo aver fatto un anno di gavetta dietro il "vecchio" Alberto Recchia (ex Lazio, Parma, Messina). Dal 1976/77 al 1978/79 sono in Toscana in serie D dove ritrovo, dopo dieci anni, il grandissimo Franco Carradori che avevo avuto come allenatore negli Allievi Nazionali della Lazio. Poi ancora un anno in D al Piombino e nel 1980/81 alla Viterbese. Poi due campionati nella Promozione laziale con Etruria e Cerveteri e quindi ancora un anno in D con l'Orbetello.

Trasferito per motivi di lavoro ad Alba Adriatica in Abruzzo ho svolto fino a pochi anni fa il preparatore dei portieri e l'allenatore in seconda in Eccellenza ed in serie D con Alba Adriatica, Mosciano e Rosetana. Una curiosità è che alla fine degli anni sessanta insieme a Vincenzo D'Amico, siamo stati gli unici tesserati della Lazio ad ottenere dal segretario Gioia il nulla osta per partecipare con la nostra scuola, il Leonardo da Vinci, al torneo tra scuole che era organizzato dalla Roma, il famoso "Roma Junior Club".


Scrive la stampa locale il giorno della sua morte:

Alba Adriatica. Non era nato a queste latitudini. Ma ad Alba Adriatica e nel comprensorio viveva da anni. Qui si era fatto apprezzare per le sue doti umane e il grande impegno nel mondo del calcio, che era la sua grande passione da sempre. Se ne è andato a 68 anni Sandro Luciani, che nella vita si era occupato di vigilanza privata. In tanti lo conoscevano per la sua attività lavorativa. Era conosciuto, in queste zone, come allenatore dei portieri e nel settore giovanile. Lui che arrivava dal settore giovanile della Lazio (con una parentesi con la Pallamano e poi tante stagioni in serie D), ha vissuto esperienze importanti ad Alba Adriatica, Mosciano e Rosetana, tanto per citarne alcune.




Palmares





Torna ad inizio pagina