Martorelli Gianni


Gianni Martorelli

Nome completo Giovanni, nato a Castelnuovo di Farfa (RI) il 6 novembre 1927 morto a Roma il 15 aprile 2017, è stato calciatore professionista, militando per molte stagioni nel Lecco. Ex allenatore di Tevere Roma, Romulea, OMI (campione laziale dei dilettanti) arriva alla Lazio nell'estate del 1971. Allenatore e direttore tecnico delle squadre giovanili, insieme al presidente del settore giovanile laziale Fabrizio Di Stefano. Ha allenato, negli anni '70 e '80, giocatori molto forti che hanno avuto successo nelle squadre professioniste quali Bruno Giordano, Lionello Manfredonia, Andrea Agostinelli, Stefano Di Chiara. Muore a 90 anni, uno dei decani degli atleti biancocelesti.


Il giorno della sua scomparsa scrive l'Eco di Lecco:

E’ deceduto a Roma, all’età di 89 anni, Gianni Martorelli, calciatore del Lecco negli anni ’50. I tifosi blucelesti più anziani possono ricordare Gianni Martorelli, classe 1927, romano del quartiere di San Giovanni al Laterano. Era arrivato a Lecco nel 1949 proveniente dal Frosinone. Nel campionato 1950/1951, con il Lecco in serie C, girone A, del presidente Mario Ceppi e dell’allenatore Ugo Lamanna, Martorelli disputò dieci partite e realizzo due reti. Nel campionato successivo 1951/1952, fece registrare 26 presenze, realizzando tre volte; 25 furono le presenze di Martorelli nel campionato 1952/1953, con due reti. Nel 1953/1954, nel campionato a 18 squadre in serie C, Martorelli scese in campo 31 volte, formando la famosa linea mediana Martorelli-Fioroni-Duzioni. Trentaquattro furono pure le sue presenze nel campionato 1954/1955, il massimo raggiunto con i compagni di squadra Duzioni e Fioroni; andò a segno anche in quel campionato due volte. Nel campionato 1955/1956, in serie C, Martorelli fu il bluceleste con il maggior numero di presenze, ben 34, davanti a Galli con 32, a Fioroni e Tantardini, con 31. La squadra era allenata da Arrigo Morselli.

Gianni Martorelli fu anche in campo nel campionato 1956/1957, quando il Lecco venne promosso in serie B, dando avvio al periodo aureo che porterà anche ai tre campionati in serie A. Le ultime partite di Martorelli in bluceleste risalgono al campionato di serie B 1957/1958, quando fu presente 13 volte. Gianni Martorelli, lasciato il calcio attivo rimase sempre in stretto collegamento con i blucelesti del Lecco e con il suo presidente Mario Ceppi. Divenne, infatti, rappresentante della FILE per la zona di Roma e dell’intera regione Lazio. Un fratello maggiore era un alto funzionario del ministero dei Lavori Pubblici e venne più volte interpellato dal sindaco Alessandro Rusconi circa pratiche che riguardavano l’Amministrazione Comunale di Lecco. I ricordi lecchesi erano sempre ben presenti nella memoria di Gianni Martorelli, che è tornato sovente a Lecco, anche nel periodo delle vacanze estive, incontrando amici e compagni nei classici ritrovi degli sportivi blucelesti: al bar Cristallo, al caffè Commercio, al bar Escursionisti.





Torna ad inizio pagina