3 Gennaio 1974

Da LazioWiki.

Scrive La Stampa: Silvestri annuncia guerra alla Lazio Domenica quindi contro la Lazio partita veramente « calda » con da una parte i rossoblu assetati di punti e di... vendetta e dall'altra la Lazio che non ha nessuna intenzione di farsi infilare e lasciare la testa della classifica. Silvestri questo lo sa benissimo. La Lazio è una signora squadra che si trova in testa con pieno merito — dice — ma noi non possiamo inchinarci e lasciarla proseguire nel suo cammino. Dobbiamo aggredirla e batterla. Sette punti sono pochi, molto pochi. Mi spiace veramente ma domenica per la Lazio vincere sarà molto duro » Il club intanto hanno deciso tutta una serie di « servizi » per evitare che qualche sconsiderato si scaldi alla prima difficoltà e faccia qualcosa che potrebbe pregiudicare la regolarità della gara. La società ha invitato tutti alla calma e, soprattutto, si augura che domenica a Marassi venga mandato un grosso arbitro che non abbia né sudditanze psicologiche né che si lasci influenzare. Intanto oggi Silvestri ha diretto l'ultimo allenamento della settimana sul campo di Sestri Levante. Circa lo schieramento anti Lazio non ha voluto fare anticipazioni, ma non è improbabile che riesca a recuperare Corradi, che ieri ha giocato quindici minuti nella partitella di allenamento ed ha segnato due gol. Se così fosse dovrebbe tornare in panchina Bordon. Infine per la sostituzione di Simoni, squalificato, non c'è che il nome di Corso. Cosi il mancino, uscito dalla porta per il presunto mancato inserimento nel vecchio mosaico della squadra, rientra dalla finestra. Chissà potrebbe essere una sua piccola rivincita. In panchina come allenatore andrà Mido Bimbi braccio destro di Silvestri ed ex giocatore della Lazio. Anche la cabala certe volte ha la sua importanza.

Anche la Lazio ha i suol problemi da risolvere. La pesante squalifica inflitta a Petrelli dal giudice sportivo, indurrà Maestrelli a modificare lo schieramento difensivo. Al posto di Petrelli subentrerà quasi certamente Pacco. Ma I contrattempi per Maestrelli non si fermano alla squalifica del terzino. Wilson è stato colpito da una forma di bronchite con febbre. Il medico sociale dr. Ziaco ha dichiarato che se anche domani dovesse persistere lo stato febbrile sarà molto difficile per il capitano partecipare alla trasferta genovese. Maestrelli è apparso piuttosto preoccupato dalle improvvise difficoltà. « A queste si aggiunge — ha dichiarato il tecnico biancoazzurro —la volontà di riscossa dei genoani. Marassi è un campo molto difficile. La partita con il Genoa rischia di crearci quei problemi che magari sono mancati contro le grandi. Ci sarà da lottare. La Lazio sarà chiamata quindi ad esprimere 11 suo valore anche in una gara in cui bisognerà badare soltanto al sodo ».