Domenica 2 dicembre 1945 - Roma, Stadio Nazionale - Lazio-Siena 0-0

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

2 dicembre 1945 - Campionato della Divisione Nazionale girone Centro-Sud serie A/B 1945/46 - VII giornata

LAZIO: Gradella, Valenti, Ferri, Alzani, Gualtieri, Manola, Koenig, Brunetti, Lombardini, De Andreis, Puccinelli. All. Cargnelli.

SIENA: Chellini, Ghelardi, Bellucci, Pellagatta, Cortini, Semoli, Polacchi, Englaro, Boldi, Bergamasco, Gambini.

Arbitro: sig. Stampacchia di Napoli.

Note: al 36' del pt Gambini, in uno scontro con Valenti, ha riportato la frattura della tibia. Al 31' e al 33' del st l'arbitro ha espulso Alzani e Valenti. Angoli 9 a 2 per la Lazio.

Spettatori: 10.000.

Lasie.jpg
In piedi da sinistra: Lombardini, Alzani, Manola, Gualtieri, De Andreis, Valenti, Brunetti, Ferri, Gradella; Koenig, Gian Casoni, Puccinelli
L'articolo di "Libera Stampa" a firma Fulvio Bernardini
Due momenti della gara

Chi ricordava la Lazio maestra di bel gioco ha stentato a riconoscerla. Il Siena inizia guardingo, mirando più a distruggere che a costruire. Dopo l'incidente, gravissimo, di Gambini si è pensato che il compito dei biancocelesti fosse facilitato; invece la difesa bianconera, aiutata da una mediana mobilissima, non ha faticato a contenere lo spaesato e confuso reparto d'attacco dei padroni di casa. Nella ripresa l'andamento del gioco non è cambiato. In compenso si sono accentuati gli scontri tra i giocatori, con l'arbitro che progressivamente ha perso il controllo dell'incontro. Solo sul finale il sig. Stampamacchia ha applicato il regolamento e ha prima espulso Alzani, che ha steso Bergamasco che gli era scappato, e poco dopo Valenti, che ha riservato lo stesso trattamento a Boldi che era stato lanciato da Cortini. Il gioco pesante dei biancocelesti ha indispettito persino il pubblico amico che ha cominciato ad incoraggiare i toscani. A questo punto le squadre si sono accontentate di fronteggiarsi a centrocampo senza più portare minacce. La partita è stata una delle più brutte viste a Roma. La Lazio è a terra e senza la bravura di Gradella sarebbe uscita sconfitta dal terreno amico. Il Siena non ha fatto molto di più, ma ha ben giocato in difesa e a centrocampo.




<< Turno precedente Turno successivo >> Torna alla Stagione Torna ad inizio pagina