Brocchi Cristian


Cristian Brocchi
Un'altra foto di Cristian Brocchi
Cristian Brocchi nel Milan

► Articoli correlati


Centrocampista, nato a Milano il 30 gennaio 1976.

Nel 1994 entra nella squadra Primavera del Milan. Nel 1995 viene ceduto in prestito alla Pro Sesto dove rimane due stagioni. Nell'estate del 1997 passa, sempre in prestito, al Lumezzane. L'anno seguente l'allenatore del Verona, Prandelli lo vuole fortemente nella sua squadra e il giocatore lo ripaga contribuendo decisamente alla promozione degli scaligeri in Serie A. Vince il premio Guerin d'Oro per la serie B nel 1998/99.

Nel 2000 lo acquista l'Inter ma due delicate operazioni consecutive alla schiena ne limitano il rendimento. A fine stagione i dirigenti nerazzurri lo lasciano libero di trovarsi una nuova squadra e il giocatore si accorda con il Milan. Rimane con i rossoneri fino all'estate 2008, salvo il prestito di un anno alla Fiorentina dove ritrova Prandelli. La sua esperienza nel Milan, nonostante la stima che il presidente rossonero esprime costantemente nei riguardi del calciatore, non è felicissima. Chiuso da centrocampisti come Gattuso, Seedorf e Ambrosini, Brocchi viene impiegato in modo discontinuo dal tecnico Ancelotti. Tuttavia nel 2006 viene convocato in Nazionale da Donadoni ed esordisce in azzurro contro la Turchia.

Di conformazione compatta, m. 1,71 per kg 70, è un centrocampista di quantità ma anche tecnicamente dotato. Inesauribile nella corsa, è di grande aiuto per i compagni di reparto e sa risolvere le situazioni in fase difensiva per poi proporsi in appoggio alle punte. Il suo tiro potente gli ha permesso di segnare diversi goal con tiri da lontano. Nell'agosto 2008 il Presidente Claudio Lotito lo acquista dal Milan, che aveva concesso il cartellino al giocatore, e lo mette a disposizione dell'allenatore laziale Delio Rossi. Dopo 4 stagioni alla Lazio, a causa di un infortunio, annuncia il suo ritiro dall'attività agonistica il 10 maggio 2013.

Il 10 maggio 2013, sul sito della società biancoceleste è annunciato il ritiro dal calcio giocato causa l'impossibilità a riprendere la consueta e regolare attività professionale dopo gli infortuni riportati durante la gara Lazio-Juventus del 26 novembre 2011 e Genoa-Lazio disputata il 3 febbraio 2013.

Con la Lazio colleziona 112 presenze e 2 reti in Campionato.

Agli inizi di luglio 2013 il Milan gli affida la panchina degli Allievi nazionali rossoneri. Nel giugno 2014, con il passaggio di Filippo Inzaghi dalla panchina della Primavera rossonera a quella della prima squadra, assume il ruolo di allenatore della stessa Primavera. Il 12 aprile 2016 sostituisce Mihajlović sulla panchina della prima squadra. Nella stagione 2016/17 siede sulla panchina del Brescia ma viene esonerato nel mese di marzo. Nel giugno 2017 entra a far parte del team che guidato da Fabio Capello allena la squadra cinese del Jiangsu Suning, fino a marzo 2018. Il 22 ottobre 2018, Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, nuovi proprietari della società, lo chiamano a dirigere il Monza, in Serie C.

Nota: nel 2009 conduce la rubrica "Cosce e Cervelli" nella trasmissione "Pinocchio" su Radio DeeJay. Nel maggio 2010 partecipa con il Milan ad una tournée estiva negli Stati Uniti.



Palmares



Articoli correlati

Il ritiro dal calcio giocato di Cristian Brocchi



Torna ad inizio pagina