Domenica 15 aprile 1962 - Roma, stadio Flaminio - Lazio-Parma 3-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

15 aprile 1962 - Campionato di Serie B 1961/62 - XXXI giornata - inizio ore 15.30

LAZIO: Cei, Zanetti, Carosi, Mecozzi, Eufemi, Gasperi, Bizzarri, Landoni, Governato, Morrone, Maraschi. All. Facchini.

PARMA: Recchia, Panara, Polli, Neri, Sentimenti (V), Tomassoni, Moriggi, Vicino, Smerzy, Spanio, Meregalli. All. Genta.

Arbitro: Sig. De Marchi di Pordenone.

Marcatori: 3' Bizzarri, 8' Maraschi, 18' Bizzarri.

Note: cielo coperto, terreno in discrete condizioni.Calci d'angolo : 3 - 0 a favore della Lazio.

Spettatori: 20.000 circa con un incasso di £.7.400.000.

Bizzarri e Zanetti
Bizzarri in azione, sullo sfondo Morrone (Archivio fotografico L'Unità)
Bizzarri sigla il terzo goal

Con un perentorio 3 - 0, la Lazio si sbarazza del Parma e rilancia le sue ambizioni di promozione nella massima serie. Bastano 18 minuti per chiudere la pratica e ai 20.000 del Flaminio la squadra appare quella pimpante d'inizio stagione. Facchini deve rinunciare a Pinti e preferisce Governato a Ferrario. Genta conferma l'undici vittorioso la domenica precedente sul Brescia. Al 3' di gioco arriva la prima segnatura. E' Bizzarri a far centro con un tiro cross che sorprende nettamente Recchia. Cinque minuti dopo giunge il raddoppio di Maraschi che raccoglie un traversone in diagonale di Bizzarri e corregge in rete. Grande e giustificata esultanza per l'ala al suo primo centro in Campionato. Il tris è servito al 18'. Azione volante di Gasperi e Mecozzi che di testa serve Bizzarri che anticipa il portiere e insacca. La partita è chiusa e il Parma frastornato non riuscirà mai a rendersi pericoloso dalle parti di Cei. Ottima prova collettiva della squadra con note di merito per Landoni, preciso e puntuale nel cucire il gioco, Eufemi, inesorabile marcatore del temuto Smerzy e Maraschi autore di una prova molto generosa.

Un'altra immagine di Bizzarri (Archivio fotografico L'Unità)
Il raddoppio di Maraschi