Domenica 9 febbraio 1992 - Bergamo, stadio Comunale - Atalanta-Lazio 1-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

9 febbraio 1992 - 2513 - Campionato di Serie A 1991/92 - XX giornata

ATALANTA: Ferron, Minaudo, Pasciullo, Bordin, Bigliardi, Stromberg, Perrone (89' Bracaloni), Nicolini, Piovanelli, Caniggia, Bianchezi (83' Cornacchia). A disp.: Ramon, Sottili, Orlandini. All. Giorgi.

LAZIO: Fiori, Bergodi (83' Stroppa), Bacci, Pin, Gregucci, Soldà, Melchiori, Doll, Neri, Sclosa (69' Sergio), Sosa. A disp.: Orsi, Corino, Capocchiano. All. Zoff.

Arbitro: Sig. Pezzella (Frattamaggiore).

Marcatori: 66' Stromberg.

Note: espulso Sosa al 43' p.t. Ammoniti Bacci, Bordin, Bigliardi e Ferron. Controllo antidoping per Cornacchia, Bracaloni, Sclosa e Corino.

Spettatori: paganti 9.015, incasso di L. 157.890.000; abbonati 9.199, quota partita di L. 305.021.000.

E in fondo giusto che a segnare il gol della vittoria dell' Atalanta sulla Lazio sia stato Glenn Peter Stromberg, lo svedese che solo pochi giorni fa ha annunciato il suo ritiro a fine.stagione ma che intanto ha promesso per questo girone di ritorno di portare in alto la sua Atalanta, possibilmente in quella coppa Uefa, che e' il traguardo piu' ambito. Va detto subito che la Lazio, nel primo tempo, sino all' espulsione di Sosa, ha messo in difficolta' in contropiede, sia pure saltuariamente, la difesa nerazzurra. Ma Sosa, che di solito e' il suo piu' pericoloso contropiedista, era nervoso. Lo si e' visto quando s' e' fatto espellere (43' ) per fallo di reazione contro Bigliardi, che l' ha provocato sin dal primo minuto (sferrandogli anche un pugno sotto gli occhi di un guardalinee). Gioco equilibrato, tutto sommato, nel primo tempo. La Lazio in attacco s' e' vista poco e non ha saputo approfittare dei molti errori di un' Atalanta nervosa, disordinata. Neri, sostituto di Riedle, sbagliava un gol fatto e Gregucci subito dopo lo imitava. Al 43' l' episodio che ha deciso la partita: Bigliardi commetteva l' ennesimo fallo su Sosa, la cui reazione plateale costringeva l' arbitro ad espellerlo. Nella ripresa, secondo logica, proprio Bigliardi, che in verita' avrebbe anche lui meritato l' allontanamento del campo, diventava libero, con Stromberg centrocampista avanzato. Il volto della partita mutava e proprio per merito dello scandinavo. La Lazio cercava senza convinzione la rete con il modesto Neri (parata in angolo di Ferron) e dopo che al 17' Fiori compiva il primo miracolo su tiro di Piovanelli, al 21' giungeva il gol decisivo: cross di Bigliardi, il portiere biancazzurro ed almeno tre difensori andavano a vuoto e Stromberg, vecchia volpe, aspettava il pallone ed a colpo sicuro lo scaraventava in rete. Il resto non aveva storia: Fiori si superava sulle conclusioni di Pasciullo e Piovanelli, il risultato non cambiava e l' Atalanta conquistava un successo importante. Soddisfatto Giorgi alla fine. "Abbiamo preso contro la Lazio . ha detto l' allenatore nerazzurro . il punto lasciato malamente ad Ascoli". Di umore nero Zoff: "La partita e' tutta nell' episodio dell' espulsione di Sosa. L' arbitro non ha visto qualcosa che era accaduto in precedenza (e' piuttosto evidente il riferimento ai molti falli commessi da Bigliardi, n.d.r.) e la Lazio ha finito per perdere la gara".

Fonte: Corriere della Sera