Spinola Alberto


Alberto Spinola

Pallanuotista e nuotatore, nato l'11 maggio 1943 e deceduto a Milano il 2 agosto 2018.

Approda alla Lazio nel 1958 assieme al fratello minore Francesco. Stileliberista ha nella sua seconda annata i seguenti riscontri cronometrici: 2'23"7 sui 200, 5'05"2 sui 400 e 10'38"7 sugli 800. Conquista il titolo italiano con la staffetta 4 x 100 nuotando con Giancarlo Guerrini, Massimo Vassallo e Paolo Pucci. Si migliora nel 1960 nel crawl iniziando a distinguersi anche nella farfalla dove segna un 1'10"8 sui 100. Con la squadra di pallanuoto si aggiudica il titolo italiano juniores. E' secondo agli assoluti del 1961 sui cento farfalla ed entra a far parte della prima squadra societaria conoscendo la prima convocazione in Nazionale di cui diventa in breve un punto fermo.

Partecipa agli Europei di Lipsia nel 1962 e l'anno successivo si aggiudica la medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo che si tengono a Napoli. A Tokio fa parte del Settebello Azzurro alle Olimpiadi del 1964 dove la squadra si ferma ai piedi del podio. Piazzamenti di rilievo giungono poi con le staffette biancocelesti agli assoluti del 1965 dopo aver vinto in primavera il titolo indoor con la mista nuotando assieme a Corsi, Giovannini e Pietro Boscaini. Segue la nuova avventura azzurra agli Europei di Utrecht che si conclude con un beffardo quarto posto finale. Settanta sono le presenze complessive in Nazionale. Dopo l'esperienza con la Lazio ha militato nella squadra di Nervi. Giocatore di grande talento, estroso e amante della soluzione ad effetto, era soprannominato "Marchese" per l'eleganza in acqua e l'ascendenza familiare aristocratica.