XVIII^ Coppa del Mondo - Germania 2006


Stagione

Torna a Corea Giappone 2002 - Vai a Sud Africa 2010

Storia della competizione

Cannavaro alza la coppa in cielo
La stampa mondiale esalta gli azzurri
Massimo Oddo in azione
Peruzzi festeggia la vittoria finale

Nella notte del 9 luglio 2006, dopo 24 anni di attesa, l'Italia è di nuovo Campione del Mondo. Un mondiale che arriva in un momento burrascoso del calcio italiano, momento che non riesce tuttavia ad annientare la forza, la coesione e lo spirito combattivo degli azzurri diretti da Marcello Lippi. La fase a gironi vede l'Italia terminare al primo posto della classifica con 7 punti sopra la seconda classificata Ghana a quota 6, chiudono le due escluse Repubblica Ceca, 3 punti ed Usa ad 1 punto. Il primo goleador della nazionale italiana è Andrea Pirlo che apre le marcature nell'incontro di esordio contro il Ghana, segue il 2-0 firmato da Vincenzo Iaquinta. L'apertura della fase cosiddetta ad eliminazione diretta vede l'Italia imporsi sull'Australia 1-0 grazie al rigore procurato allo scadere dei tempi supplementari da Fabio Grosso e trasformato da Francesco Totti. Nei quarti di finale ci aspetta l'Ucraina di Andriy Shevchenko alla quale l'Italia rifila un perentorio 3-0, apre le marcature Gianluca Zambrotta seguito nella ripresa dalla doppietta di Luca Toni, durante la gara esordisce al mondiale il laziale Oddo. La semifinale è contro i padroni di casa della Germania che viene eliminata dall'Italia con due reti realizzate allo scadere del secondo tempo supplementare da Fabio Grosso ed Alessandro Del Piero. L'Italia è in finale, contro la Francia di Zinedine Zidane che dopo aver passato il turno con notevoli difficoltà si impone nelle fasi eliminatorie con Spagna, Brasile e Portogallo. L'incontro viene sbloccato nei primi minuti dal rigore assegnato ai francesi e trasformato da Zinedine Zidane, passano 12 minuti e Marco Materazzi spicca in area di testa e si ripete dopo il gol messo a segno nella fase a gironi. Lo stesso Zidane viene poi espulso per una violenta testata al petto inflitta a Marco Materazzi a seguito di una discussione tra i due. La Coppa del Mondo è assegnata per l'ennesima volta ai calci di rigore, con errore determinante di David Trezeguet e firma decisiva di Fabio Grosso con l'ultimo rigore che assegna all'Italia il suo quarto titolo mondiale. Un'avventura veramente emozionante per i tifosi italiani e sicuramente ancor di più per i vari campioni che ci hanno regalato questo sogno nella terra tedesca.

Giocatori biancazzurri convocati

Giocatori biancocelesti convocati
Nome Nazionale Presenze Maglia
Massimo Oddo Italia 1 n. 22
Angelo Peruzzi Italia 0 n. 12
Valon Behrami Svizzera 1 n. 17


Vai alla galleria fotografica di Germania 2006