Zarate Mauro Matias


Mauro Zarate (foto Gianni Barberi)
Mauro Zarate (foto Gianni Barberi)
Mauro Matias Zarate
Nel 2008 con il Birmingham
Mauro Matias Zarate
Mauro Zarate si presenta ai tifosi
Un autografo per i lettori di LazioWiki
Il suo autografo all'arrivo a Roma. All'inizio della stagione 2008/09 lascerà la maglia numero 9 per la numero 10

Attaccante. Nato a Haedo (Buenos Aires - Argentina) il 13 marzo 1987 (anche se viene spesso riportato come giorno di nascita il 18 marzo e Buenos Aires come città d'origine).

Giovane talento argentino, debutta nel Vélez Sársfield nel 2004 a 18 anni. Nel Torneo Apertura 2006 è promosso titolare. In questo torneo segna 12 gol risultando, con Rodrigo Palacio del Boca Juniors, il miglior marcatore del torneo. E' campione del torneo di Clausura 2005. Dopo il Clausura 2007 viene acquistato dal club arabo Al-Sadd dove realizza 4 gol in 6 gare. Successivamente nel gennaio 2008 va in prestito per sei mesi al Birmingham, in Inghilterra, dove però non riesce ad ambientarsi e chiude con quattro gol in 14 partite e con la retrocessione della squadra.

Il 9 luglio 2008 viene acquistato dalla Lazio, che batte la concorrenza di molti club interessati a lui, tra cui gli inglesi del Portsmouth e dalla Roma. Arriva in prestito oneroso per circa 3 milioni di euro, e la squadra capitolina potrà riscattarlo in tre anni per un totale di circa 17 milioni. Dopo una buona impressione fornita in ritiro, ha un calo di rendimento poco prima dell'inizio del campionato, tanto da rischiare la panchina. Ma viene schierato a sorpresa dall'allenatore Delio Rossi a Cagliari il 31 agosto, per la prima giornata di Campionato e realizza una doppietta spettacolare.

Segna anche nelle due partite succesive e il 28 settembre 2008 realizza la sua seconda doppietta in Serie A, nella vittoria per 3–1 contro il Torino. La Panini, nel suo abituale album dei Calciatori, gli dedicata una figurina speciale come sorpresa del Campionato. Tra novembre e dicembre 2008 la stampa spagnola, lo avvicina al Real Madrid, che comincia a seguirlo con i suoi osservatori. Entra in un periodo di crisi ad inizio 2009 e nel momento di maggior critiche da parte di stampa e tifosi, l'attaccante sigla la prima doppietta all'Olimpico in Lazio-Bologna 2-0. L'11 aprile 2009 realizza il suo primo goal in un derby, rete di bellezza balistica da manuale del calcio, un capolavoro da quasi 35 metri che tramortisce gli avversari. Conquista anche la finale di Coppa Italia che si disputa il 13 maggio 2009 e vede finaliste la Lazio e la Sampdoria.

In questa occasione segna il goal che porta in vantaggio la Lazio con un tiro violento da 22 metri che si insacca nell'angolo e poi trasforma uno dei rigori che regalano la Coppa alla sua squadra. Nell'estate 2009 la Lazio lo riscatta dall'Al-Sadd per una cifra vicina ai 21 milioni di Euro ed il calciatore argentino sigla un contratto quinquennale con la formazione biancoceleste.

Disputa quattro stagioni in maglia biancoceleste. Con la Lazio colleziona 104 presenze e 25 reti in Campionato più 8 presenze e 4 reti in Coppa Italia. Nelle 8 presenze nelle coppe europee sigla 4 reti. (Aggiornato a giugno 2013).


Nel pomeriggio del 31 agosto 2011, ultimo giorno del mercato 2011/12, è ceduto all'Inter in prestito oneroso di 2,7 milioni e un diritto di riscatto già fissato a 15,5.

Tornato alla Lazio all'inizio della stagione 2012/13 gioca solo una gara. Entrato in conflitto con la dirigenza viene messo fuori rosa. Il 10 luglio 2015 a quasi due anni dopo la rescissione unilaterale del 2013, la Camera di Risoluzione delle controversie della Fifa ha condannato Mauro Zarate e il Velez Sarsfield. Cinque milioni e 300mila euro di penale da versare alla Lazio più gli interessi del 5% accumulati dal settembre 2013 a oggi (circa 600mila euro). Zarate, per svincolarsi, si era rivolto a un arbitrato italiano poi alla Fifa, con la stessa Fifa che era stata interpellata anche dal club biancoceleste per chiedere una condanna per aver interrotto il rapporto con la Lazio a un anno dalla scadenza del contratto. La Fifa ha respinto la domanda di Zarate e accolto l’istanza della Lazio: l’argentino, attualmente al West Ham, potrà ora rivolgersi al successivo grado di giudizio, ma la sentenza dovrà essere rispettata ed eseguita entro 30 giorni. Il 21 gennaio 2016 passa alla Fiorentina ritornando a giocare in Italia.


Palmares