Domenica 30 ottobre 2011 - Reggio Calabria, Palasport Botteghelle - Pro Reggina 97-Lazio 5-4

Da LazioWiki.

Stagione

Turno Precedente - Turno Successivo

30 Ottobre 2011 - CAMPIONATO DI CALCIO A 5 FEMMINILE - 2011/12 – Serie A – Girone B - IV giornata – ore 16:00

PRO REGGINA 97: Trovato, Mazza, Arena, Romeo, Cioffi, Siclari, Mezzatesta, Stuppino, Violi, Gatto, Presto, Politi, Cacciola. Allenatore: Tramontana.

LAZIO: Martone, V.C., Crespi, Cenciarelli, Fiore, Frilicca, Coviello, Moroni, Verrelli, Bellucci, Del Monte. Allenatore: Emilio Rotondi.

Arbitri: Sig.Panebianco (1°), Sig.Saitta (2°), Gravina (crono).

Marcatori: 0'30" Siclari (PR), 2'50" Frilicca (L), 10'00" Cenciarelli (L), 18'00" Coviello (L), 19'43" Mezzatesta (PR), 26'00" Cenciarelli (L), 35'00" Violi (PR), 37'00" Violi (PR), 39'56" Arena (rig) (PR).

Note: Ammonita Martone (L). Ammenda di 150 euro alla Pro Reggina 97 per corali ingiurie da parte di propri sostenitori nei confronti degli arbitri durante l'incontro. Spettatori: 400 circa.


Articolo sul "C5Live Magazine"

Lazio ko sullo Stretto, Cenciarelli guarda al derby: “Faremo meglio”. La giocatrice biancoceleste, autrice di una doppietta contro la Pro Reggina, tiene alto l’ottimismo dopo la sconfitta arrivata nelle ultime battute: “Perdere due gare non vuol dire nulla, siamo solo all’inizio. Il derby? Importante, non determinante”. Seconda sconfitta per la Lazio sul difficile campo della Pro Reggina. Il 5-4 messo a segno dalla squadra di casa nei minuti finali è una beffa per la squadra di mister Rotondi che a pochi minuti dalla fine era in vantaggio per 4-2. Frilicca, Coviello e Cenciarelli (due volte in goal), non sono bastate alla Lazio per prendere 3 punti e ora si deve guardare avanti, ora bisogna pensare alla Virtus Roma che domenica 6 novembre sarà al palazzetto comunale di Fiumicino per la sfida derby della capitale del Calcio a 5 Femminile. Monica Cenciarelli, ultimo acquisto in casa bianco-celeste carica le sue: "Purtroppo non abbiamo giocato bene e invece di fare una prestazione da 7 ci siamo meritate un 5. Sul 4-2 dovevamo chiudere la gara e tenere il risultato ma loro, evidentemente, c'hanno creduto fino alla fine. La Lazio è una grande squadra, ho ottime compagne di squadra che in campo valgono tantissimo, da questo dobbiamo ripartire senza buttarci giù". Due sconfitte, campionato pregiudicato? "Assolutamente no, anzi! Perdere due gare non vuol dire nulla, il campionato è appena iniziato. I risultati negativi ci devono spronare a fare meglio e a capire gli errori, ognuna di noi deve pensare a come migliorare perché se si perde è colpa di tutti. Siamo forti dobbiamo solo trovare il ritmo giusto, io sono molto ottimista!" Domenica c’è la Roma e tu puoi essere considerata un’ex, come la vivi? “Ormai di Roma c’è ben poco tra le ragazze che giocano e penso che sia una partita come altre. Dobbiamo cercare di portare a casa la vittoria allenandoci bene durante la settimana e archiviando queste due sconfitte. Non stiamo giocando male ma purtroppo segniamo poco e dobbiamo imparare ad essere più ciniche. Non bisogna pensare che giochiamo contro la Roma prima in classifica, giochiamo una partita importante ma non determinante per il campionato, è ancora presto per tirare le somme. Se riusciamo ad essere tranquille il risultato arriverà".

Fonte: www.calcioa5news.it


Una partita al cardiopalma. Davanti a 400 persone, le ragazze della Pro Reggina battono anche la Lazio e difendono il secondo posto in classifica in compagnia dello Statte. Parte forte la squadra amaranto che dopo 30 secondi è già in vantaggio con la Siclari che sfrutta un'ingenuità difensiva delle laziali. La sberla subita sveglia le capitoline che dopo appena due minuti trovano il pareggio con la Frilicca. Partita che viaggia sul filo del rasoio con numerose ripartenze da una parte e dall'altra, ma un tiro apparentemente innocuo della Cenciarelli beffa l'estremo difensore Trovato Mazza. Passano otto minuti e sempre la Coviello, supera l'estremo difensore amaranto. Impennata l'orgoglio delle reggine che a 17 secondi dal termine accorciano le distanze con la solita Mezzatesta. Nella ripresa parte forte la Lazio che al sesto porta nuovamente a due le lunghezze di vantaggio con la rete della Cenciarelli che realizza una doppietta. La Pro Reggina in più occasioni potrebbe accorciare le distanze e trovare il pareggio, ma i troppi errori sotto porta e le parate della laziale Martone fermano il tentativo di rimonta delle calabresi. Sotto di due reti il tecnico Tramontana gioca la carta del portiere di movimento e complice quattro minuti di follia delle Laziali, grazie ad una doppietta di Marcella Violi, le amaranto raggiungono il pareggio. Entrambi gli allenatori vogliono vincere la gara ed anche Rotondi, tecnico della Lazio, gioca la carta del portiere di movimento. A quattro secondi dal termine, quanto tutto sembra presagire al pareggio, a causa di una entrata scomposta dell'ultimo uomo laziale l'arbitro Saitta assegna il calcio di rigore trasformato con freddezza da Zaira Arena che regala cosi i tre punti alla sua squadra. Domenica prossima ci sarà il derby contro la Virtus Roma.

Fonte: www.calcioa5live.com (commento del 30/10/2011)




Torna ad inizio pagina