Domenica 12 maggio 1968 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Modena 2-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

12 maggio 1968 - Campionato di Serie B 1967/68 - XXXVI^ Giornata

Lazio: Cei, Zanetti, Pagni, Marchesi, Soldo, Ronzon, Morrone, Massa, Fortunato, Gioia, Lorenzetti. A disp.: Di Vincenzo. All. Lovati.

Modena: Colombo, Baiardo, Dolci, Franzini, Borsari, Barucco, Vellani, Camozzi, Damiano, Toro, Console. A disp.: Adami. All. Szekely.

Arbitro: Di Tonno (Lecce).

Marcatori: 17' Fortunato, 60' Zanetti.

Note: cielo coperto, caldo afoso. Per il terzo turno casalingo consecutivo chiusa al pubblico la curva Sud a seguito dei provvedimenti presi per gli incidenti di Lazio-Livorno. Calci d'angolo: 6 - 6.

Spettatori: circa 15.000 con 7.050 paganti per un incasso di £.8.190.000.

Gioia contrastato da Camozzi
Gioia si appresta a crossare; sullo sfondo Lorenzetti
Bruno Gioia
Gioia e, di spalle, Morrone
Il goal di Giuliano Fortunato
Il goal di Diego Zanetti

Contro un Modena che scende all'Olimpico annunciato in gran forma e in ascesa in classifica dopo i tormenti patiti nel girone d'andata, la Lazio disputa una partita giudiziosa e incamera due punti importanti. L'avvio è alla camomilla, non solo per la temperatura afosa, e il pubblico fischia i ventidue in campo. Al 17', inaspettato, giunge il vantaggio dei biancocelesti. Gioia batte una punizione per Zanetti che devia verso il centro: Fortunato salta con Colombo che si lascia sfuggire il pallone dalle mani dando modo allo stesso centravanti di rigirarsi fulmineo e di mettere dentro. Due minuti dopo una leggerezza di Ronzon permette a Toro un diagonale che non va lontano dal palo della porta laziale. Tocca poi al baby Lorenzetti scaldare i guantoni del portiere ospite prima che Damiano al 28' con un bel colpo di testa superi Cei. L'arbitro però, su segnalazione del segnalinee, annulla la marcatura. Negli ultimi due minuti del tempo la Lazio torna in avanti ma le conclusioni di Massa e Zanetti non hanno fortuna. Alla ripresa del gioco Fortunato si rende protagonista di diversi spunti interessanti. Al 60' giunge il raddoppio: Gioia crossa teso dalla sinistra, Colombo respinge con i pugni il pallone raccolto da Lorenzetti che di testa centra la traversa, Zanetti è lesto nella ribattuta a rete. Al 65' Fortunato, in giornata felice, impegna severamente il portiere emiliano con un tiro angolato quindi seguono i tentativi di Massa, Morrone e Ronzon che non trovano impreparato Colombo. Negli ultimi secondi di gioco prima Massa sfiora il montante con un gran sinistro e poi lo stopper Borsari manca incredibilmente il bersaglio da posizione favorevole. Ecco la classifica di giornata: Palermo (p.46), Pisa (p.44), Foggia (p.40), Verona e Reggiana (p.39), Bari e Livorno (p.38), Monza (p.36), Catania e Reggina (p.35), Catanzaro (p.34), Padova e Lazio (p.33), Modena e Perugia (p.31), Genoa, Messina e Lecco (p.30), Venezia (p.29), Novara (p.27), Potenza (p.22).