Domenica 25 ottobre 1964 - Bologna, stadio Comunale - Bologna-Lazio 2-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

25 ottobre 1964 - 7 - Campionato di Serie A 1964/65 - VII^ Giornata

BOLOGNA: Negri, Furlanis, Pavinato, Tumburus, Janich, Turra, Perani, Bulgarelli, Nielsen, Haller, Pascutti. All. Bernardini.

LAZIO: Cei, Zanetti, Dotti, Governato, Pagni, Gasperi, Renna, Fascetti, Piaceri, Bartu, Mari. All. Mannocci.

Arbitro: Di Tonno (Lecce).

Marcatori: 38' Haller (rig), 71' Haller.

Note: pomeriggio freddo con pioggia insistente. Ammoniti: Cei, Gasperi, Fascetti, Tumburus. Leggeri incidenti a Pascutti e a Piaceri. Calci d'angolo: 5-4 (3-1) per il Bologna.

Spettatori: 30.000 circa con 11.230 paganti per un incasso di £. 12.621.000.

La pagina del Corsport con la cronaca della partita
Bulgarelli in azione, sullo sfondo si riconosce Bartu

Una partita giocata in maniera dignitosa non basta per uscire indenni dal terreno dei campioni d'Italia. La formazione di Mannocci s'impegna, mostra anche qualche trama elegante(soprattutto con i suoi palleggiatori di centrocampo), ma in avanti non arreca mai un serio pericolo alla porta di Negri. I padroni di casa, forse per dimenticare un periodo poco brillante, si lanciano subito all'attacco e nel primo quarto d'ora assediano i romani. Cei deve superarsi su due conclusioni prima di Pascutti e poi di Perani. Al 22' Nielsen ha un'ottima occasione, ma spreca. Gli emiliani si placano e la Lazio riesce finalmente a distendersi in avanti. Bartu e Governato amministrano il pallone, non trovando però la collaborazione efficace di Piaceri. Al 38' la partita si sblocca. Nielsen entra di forza in area e Pagni e Gasperi stendono il danese. Rigore netto ed esecuzione affidata ad Haller che piazza un tiro a mezza altezza che supera Cei. Poco prima del riposo un ottimo passaggio di Bartu non viene sfruttato a dovere da un distratto Piaceri. Alla ripresa si assiste al primo concreto tentativo a rete dei biancocelesti con Governato che calcia fuori di non molto al 47'. Il Bologna controlla il gioco lasciando poco spazio agli avversari che provano solo da lontano ad impensierire Negri. Al 71' Helmut Haller riesce a raddoppiare mettendo in cassaforte il risultato. Contrasto tra Pagni e Nielsen e pallone che arriva quasi al limite dell'area tra i piedi del tedesco che piazza un diagonale forte e preciso su cui Cei non riesce ad arrivare. Tranne un tiro da lontano neutralizzato senza troppi patemi da Negri, la partita non dona altre emozioni concludendosi con un 2-0 finale che rispecchia fedelmente l'andamento del gioco messo in mostra dalle due compagini.