Domenica 26 ottobre 1947 - Genova, stadio Luigi Ferraris - Genoa-Lazio 3-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

26 ottobre 1947 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1947/48 - VII giornata

GENOA: Sacchetti, Cappellini, Sardelli, Becattini, Cattani, Bergamo, Trevisani, Formentin, Brighenti, Verdeal, Dalla Torre.

LAZIO: Gradella, Remondini, Antonazzi, Alzani, Gualtieri, Ferri, Puccinelli, Magrini, Penzo (I), Flamini, De Andreis.

Arbitro: sig. Zilli di Reggio Emilia.

Marcatori: pt 11' Brighenti, 18' Brighenti, st' 20' Penzo (I), 38' Formentin.

Note: spettatori 20.000. Pioggia incombente, terreno asciutto. Espulso Ferri al 34' del pt per fallo su Bergamo. Calci d'angolo 14 a 3 per il Genoa.

Nel primo tempo la partita sembra un'amichevole. Il Genoa fraseggia, offende, macina gioco. Dall'altra parte la Lazio che sembra evitare di dar fastidio, remissiva e timida. Un'azione dietro l'altra dei liguri e all'11 Brighenti, imbeccato da Verdeal, tira a rete e il pallone passa sotto la pancia di Gradella. Angolo dopo angolo il Genoa schiaccia i biancocelesti in area e al 18' lo stesso Brighenti, ricevuta palla dopo un duetto Verdeal-Dalla Torre, raddoppia inesorabilmente. La flebile reazione laziale si risolve con un tiro di Penzo che incoccia la traversa. Poi Ferri si fa espellere e lascia i compagni in grossi guai. Magrini retrocede in difesa e, paradossalmente, la Lazio prende l'iniziativa del gioco, pur senza costrutto, mentre il Genoa è sempre pericoloso. Tuttavia la Lazio segna con Penzo a conclusione di un rapido contrattacco orchestrato da Magrini e Puccinelli. Dopo il goal il Genoa soffre per 10 minuti, ma si riprende e al 38', a conclusione di una bella azione Verdeal-Dalla Torre-Formentin, quest'ultimo mette la palla nell'angolo destro della porta di Gradella. La partita finisce senza ulteriori emozioni.