Il Calciomercato 1942


Stagione

La campagna acquisti 1942/43

La società risente del pesante clima di guerra e delle conseguenti difficoltà economiche che il Paese attraversa. Vengono acquistati lo slavo Manola (libero perché proveniente da Federazione straniera), Koenig dal Catania, Del Grosso dal Modena e Siena dal Foligno. Tornano nei quadri, per fine prestito, Lombardini, Mancini e Giovanardi, tutti e tre provenienti dall'Ala Littoria. Vengono ceduti Pisa (II) all'Ambrosiana, Camolese al Vicenza, i giovani Giammarini, Granieri, Scaramuzza e Marcellini al G.S. Trionfale, Lulli in prestito allo Stabia, Longhi (II) e D'Orazi in prestito all'Ascoli e Faotto che farà l'allenatore-giocatore sempre nell'Ascoli. Popovich viene confermato come allenatore.

Questi i giocatori inseriti nelle liste di trasferimento:

  • Sesto elenco Ricorsi Respinti (8 dicembre 1942) - Caporali Antonino (ricorso respinto);