Pomposelli Arianna



Arianna Pomposelli (2016/17)
Arianna Pomposelli (2015/16)
Arianna Pomposelli (Giu 2015)
Arianna Pomposelli con
il Montesilvano (2012/13)
Arianna Pomposelli con
il Montesilvano (2011/12)
Arianna Pomposelli con la
Virtus Roma Ciampino (2010/11)
Arianna Pomposelli con la
Virtus Roma Ciampino (2008/09)
Arianna Pomposelli con la
Virtus Roma Ciampino (2006/07)

Arianna Pomposelli, nata a Roma il 19 agosto 1991, è una giocatrice, nazionale italiana, di Calcio a 5 Femminile.

Cresciuta nella Virtus Roma Ciampino dove rimane fino alla stagione 2010/11, veste la maglia del Montesilvano nel biennio 2011-2013 dopodiché torna a Roma e viene ingaggiata da L'Acquedotto. A conclusione del biennio nella società alessandrina, viene confermata anche per il terzo anno consecutivo nella squadra femminile appena costituita della Lazio Calcio a 5 dove disputa un'ottima stagione siglando 13 gol. La ciliegina sulla torta è la convocazione nella Nazionale Italiana. A Maggio 2016, sigla un accordo biennale con la Lazio Calcio a 5 per le due stagioni successive ma a Maggio 2017 (dopo la prima stagione 2016/17) non viene riconfermato l'accordo e si trasferisce all'Olimpus Roma. Durante questa seconda stagione alla Lazio Calcio a 5 sigla ben 18 reti.


Maggio 2013 - Arrivo al Real L'Acquedotto

Il Real L’Acquedotto Calcio a 5, tramite il suo sito ufficiale, annuncia di aver raggiunto l’accordo con Arianna Pomposelli che dal 1° luglio 2013 diventerà una giocatrice del club capitolino. La società ringrazia sentitamente il Montesilvano, nella persona di Francesca Salvatore, per il buon esito della trattativa. È tutto vero. L’Acquedotto Calcio a 5 ha acquisito le prestazioni sportive di Arianna Pomposelli e dal 1° luglio 2013, il miglior talento del calcio a 5 italiano vestirà la casacca biancoceleste. La società ha messo a segno un acquisto di livello assoluto, andando a pescare dal Montesilvano uno dei prodotti migliori che le scuole di calcio a 5 italiano abbiano mai tirato su. Tutto questo è stato possibile grazie alla disponibilità di una società modello come il Montesilvano, un vero e proprio esempio al quale il club romano si è sempre ispirato. Mentalità vincente, organizzazione e professionalità: nel Montesilvano, L’Acquedotto si è sempre rispecchiato. “Ringrazio la società abruzzese e in particolare Francesca Salvatore per aver permesso di coronare il sogno di far giocare Arianna Pomposelli a L’Acquedotto commenta entusiasta patron Daniele Chilelli. “Con Arianna c’è un rapporto e un amicizia che vanno al di là del calcio a 5 e sono sicuro che questo rapporto non andrà minimamente ad influire sul suo rendimento”. Nata e cresciuta con la palla al piede nel vivaio della Virtus Roma Ciampino, dopo essersi presa le luci della ribalta a suon di gol, il suo passaggio al Montesilvano ha segnato un punto di svolta nella sua carriera. Da una semplice adolescente, Pomposelli è sbocciata e divenuta donna a tutti gli effetti. È maturata sul piano tecnico e tattico, ma soprattutto sotto il profilo psicologico e umano. Andare a vivere lontano da casa le ha permesso di crescere e completarsi: è solo una classe ’91, il futuro le arride. “Ci tengo a ringraziare in maniera incredibile il Montesilvano. In questi due anni ho trovato una famiglia vera, che mi ha permesso di crescere sul piano personale e mi ha fatto sentire parte di essa. Ringrazio la società, Stefano Iachini su tutti, perché non mi ha mai fatto mancare niente. Saluto tutte le ragazze della squadra perché mi hanno aiutato tantissimo: magari abbiamo raccolto poco sul piano sportivo, ma a livello di squadra siamo state uniche”. In due anni Pomposelli è cambiata totalmente: “Mi sono ritrovata a vivere da sola in una città che non era la mia, mi sono dovuta gestire da sola e contemporaneamente, sul piano sportivo, da un semplice pivot che non girava mai palla, sono divenuta una giocatrice più completa in ogni fase. Sono arrivata che ero una ragazzina e vado via che sono diventata un’atleta più professionale”. E quest'atleta approda a L'Acquedotto: “A Roma non ci sono grandi società e quasi nessuno ha una buona fama: ho scelto questa realtà perché l'unica, nel Lazio, che come valori, organizzazione e professionalità, si avvicina al Montesilvano. Qui il calcio a 5 viene vissuto in maniera diversa e sono affascinata dall'unione che c'è fra il contesto maschile e quello femminile, di come tutti seguano le partite di tutti. A Montesilvano arrivavamo un'ora prima agli allenamenti per assistere a quelli del maschile e l'idea che qui ci sia una situazione simile mi stimola molto”. Insomma, i valori umani sono al primo posto: “Tante persone già le conosco e spero di poter ricreare una nuova famiglia. Non andrei mai a giocare in una squadra tanto per farlo, per me è fondamentale il gruppo e i rapporti che si creano. Per gli obiettivi ci sarà tempo, so che si formerà una buona squadra e mi aspetto un buon campionato e una crescita di squadra e personale. A L'Acquedotto si fa calcio a 5!”. Chiusura fra brividi, emozioni e ringraziamenti ad personam: “Mando un abbraccio a Francesca Salvatore che in questi due anni mi ha fatto da seconda madre. Mi è sempre stata vicina nei momenti di difficoltà, sia come mister che come persona. Spero che con le ragazze del Montesilvano, al di là del campo, resti l'amicizia che ci ha legato in questi due anni: auguro loro il meglio possibile, mi mancheranno tanto. Poi, il mio ritorno a Roma permetterà a mia madre – sempre presente sui campi ogni domenica – di dover fare anche meno chilometri. Infine un grazie al presidente Chilelli, l'unico di cui mi fido ciecamente”. Ufficio Stampa Real L'Acquedotto.

Fonte: www.ilcalcioa5live.com (commento del 27/05/2013)


Giugno 2015 - Conferma 3° anno a L'Acquedotto

Nell'ottica della programmazione della prossima stagione, l'A.S.D. L'Acquedotto Calcio a 5 comunica di aver rinnovato l'accordo di collaborazione con Arianna Pomposelli. La giovane classe '91, nel giro della nazionale italiana, resta un punto fermo del progetto di crescita societario. “Mi piace fare progetti e portarli avanti – analizza la numero 2 –, ed è per questo motivo che ho scelto di andare avanti con L'Acquedotto. Sono arrivata qui due anni fa e mi è stato esposto un percorso triennale, il prossimo, quindi, sarà quello che chiude il cerchio ed era giusto onorare l'impegno preso. In queste stagioni c'è sempre stata una crescita costante, di squadra, insieme. Mi sono affezionata a questo gruppo e a questa maglia: giocare al fianco delle mie compagne, vedersi tutti i giorni agli allenamenti, questa squadra ormai la sento mia. È stata davvero una scelta di cuore e ringrazio la società per aver puntato ancora su di me”. Si aprono, quindi, scenari importanti, con la società che ha così bloccato un pezzo pregiato, che sul mercato avrebbe certamente fatto gola a molti. Dopo Agnello e Benvenuto, Pomposelli è la terza confermata, cardine di un progetto che dimostra solidità: “So che la società sta allestendo una squadra forte, che possa competere con quelle che attualmente sono le big del campionato. In realtà, sulla prossima stagione ci sono ancora dei punti interrogativi, ma noi vogliamo farci trovare pronti”. Ufficio Stampa. A.S.D. L'Acquedotto Calcio a 5. Matteo Santi.

Fonte: www.lacquedottocalcioa5.it (commento del 07/06/2015)


Maggio 2016 - Conferma alla Lazio Calcio a 5

Rinnovo fondamentale, Pomposelli sposa la Lazio: accordo biennale. La S.S. Lazio Calcio a 5 comunica il raggiungimento di un accordo biennale con l'atleta Arianna Pomposelli. La società, reputandosi molto soddisfatta per l'esito della trattativa, si lega così ancora una volta alla numero due, assicurandosi le prestazioni sportive di una delle giocatrici italiane più importanti di tutto il panorama futsalistico italiano. Un rinnovo di due anni che testimonia quanto il club capitolino creda nel talento e nelle qualità della romana. Quando L'Acquedotto annunciò il colpo Pomposelli, in molti lo reputarono come il miglior acquisto di quella sessione di mercato estiva. La società di Chilelli, al primo anno di Serie A, si assicurò le prestazioni sportive della giocatrice italiana più in vista dello stivale e tre anni più tardi, dopo una stagione alla Lazio, è arrivata la fumata bianca che è valsa un rinnovo biennale. “Quando arrivai a L'Acquedotto mi era stato esposto un progetto duraturo nel tempo, volto a crescere di anno in anno e queste sono le sfide che amo maggiormente. Ho creduto in questa squadra e in questi tre anni mi sento cresciuta grazie al grande lavoro fatto con la società. Non era assolutamente ora di cambiare, la Lazio è sempre stata la mia prima scelta. Voglio vincere qui, in quella che reputo e sento come la mia squadra”. Per la giocatrice, divenuta un cardine della Nazionale di Menichelli, un concetto è chiaro e lampante: “Era fondamentale ripartire da una base forte, quella della squadra dello scorso anno. Saremo certamente avvantaggiate rispetto al passato”. Infine, c'è spazio per i ringraziamenti: “In primis, come sempre grazie a mia madre, che si è occupata anche dell'aspetto manageriale. Inoltre, sono davvero contenta di aver raggiunto l'accordo con la società, che ha dimostrato di credere in me, negli sforzi e nei sacrifici fatti nel corso di questi anni. Sono felicissima di aver rinnovato: qui mi sento a casa”.

Fonte: SS Lazio Calcio a 5 (commento del 19/05/2016)


Maggio 2017 - Divorzio dalla Lazio Calcio a 5

Arianna Pomposelli sul futsalmercato. Per motivi di scelte societarie, tecniche e personali, la giocatrice Arianna Pomposelli è sul mercato. La S.S. Lazio Calcio a 5 si rende pertanto disponibile ad ascoltare eventuali proposte, che rappresentino il meglio per il futuro dell'atleta, in ottemperanza con le richieste del club. Identikit – Nata a Roma nell'agosto del '91, Pomposelli nasce e cresce nel settore giovanile della Virtus Roma Ciampino, per poi trasferirsi al Montesilvano nel 2011. Quella in terra abruzzese è una tappa fondamentale nel suo percorso di crescita: quando due anni dopo sceglie di tornare a Roma vestendo la maglia de L'Acquedotto è ormai una delle atlete maggiormente affermate del panorama futsalistico italiano. Il suo percorso con la squadra alessandrina sfocia in biancoceleste con la maglia della Lazio. Ad oggi Pomposelli è una giocatrice a tutto campo, nata come pivot, evolutasi come laterale offensivo, che nel corso degli anni ha cambiato la struttura del suo gioco, divenendo un'interprete a 360° di questo sport in rosa. Nell'ultima stagione è stata una delle migliori marcatrici italiane, collezionando 19 reti fra Girone B, Gold Round e Playoffs.

Fonte: SS Lazio Calcio a 5 (commento dell'11/05/2017)


Luglio 2017 - Trasferimento all'Olimpus Roma

Arianna Pomposelli con
l'Olimpus Roma (2017/18)
(www.asolimpus.it)

Colpo dell’Olimpus Roma: arriva Arianna Pomposelli. La Società Olimpus Roma è lieta di annunciare l’arrivo di Arianna Pomposelli. Universale, prelevata dalla S.S. Lazio, punto fermo della Nazionale italiana di Roberto Menichelli, la giocatrice, che oggi ha sottoscritto un contratto di due anni con opzione per il terzo con il club di Roma Nord, non vede l’ora di indossare la maglia della sua nuova squadra. Perché venire all'Olimpus e perché andare via da una squadra, da una Società nella quale eri da molto tempo? “Si era concluso un ciclo. Ero li da quattro anni nei quali, purtroppo, non ci siamo tolti delle soddisfazioni insieme. Ho fatto un percorso nel quale credo di essere cresciuta tanto e ho appreso molto dal punto di vista sia tattico che tecnico. Per me era ora di cambiare”. Vieni in una squadra che ti permetterà di scendere in campo l’anno prossimo con addosso lo Scudetto e il simbolo della Coppa Italia. Cosa provi? “L’ho già vissuto. L’anno che sono andata a Montesilvano, loro avevano vinto lo Scudetto contro di me… In quell'anno vinsi la Supercoppa con loro, la mia unica medaglia d’oro. E’ sicuramente una cosa incredibile, spero che sia di buon auspicio”. Al di là di questo. Vieni in una squadra che lotterà per molti traguardi importanti… Ad iniziare, proprio, dalla Supercoppa… “Intanto è una rivincita… Quest’anno l’ho persa la Supercoppa, contro il Montesilvano, per me rappresenta una seconda occasione. E comunque è bellissimo… Non ci sono parole per descriverlo. Poter giocare così tante competizioni penso sia il sogno di ogni giocatrice”. La Società Olimpus Roma ringrazia la Società S.S. Lazio e il procuratore di Arianna Pomposelli, Roberto Montenero, per il buon esito della trattativa.

Fonte: www.asolimpus.it (commento del 07/07/2017)


Scheda aggiornata a Settembre 2017.



Torna ad inizio pagina