Sabato 18 marzo 1944 - Roma, stadio Rondinella - Elettronica-Lazio 1-6


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

18 marzo 1944 - Campionato Romano di calcio Divisione Nazionale (XIª Zona) 1943/44 - XI giornata

ELETTRONICA: Morlacchi, Rocchi, Fioravanti, Gatti, Gabelli, Zaccaria, Banci (II), Lozzi, Borteletti, Berardi, Fiorelli (II).

LAZIO: Rega (I), Valenti, De Pierro, Gualtieri, Andreolo, Risso, Mancini, Longhi (I), Lombardini, Manola, Koenig. All. Canestri.

Arbitro: sig. Pasinetti di Roma.

Marcatori: 14' Longhi, 38' Longhi, 45' Lombardini, 49’ Koenig, 64' Koenig, 65' Fiorelli, 73' Koenig.

Note: giornata inizialmente nuvolosa per poi divenire serena nel corso della partita. Terreno leggermente scivoloso.

Spettatori: 6000.

Da "Il Littoriale"


Tra il 13 e il giorno della gara sono numerosi i bombardamenti da parte degli alleati in molte zone della capitale. Vengono arrestati altri ufficiali e collaboratori del Fronte Militare Clandestino, tra questi il capitano Manfredi Azzarita e l' avvocato Giovanni Vercilio che saranno uccisi alle Ardeatine. Enrico Ferola, il fabbro che ha fornito la maggiore quantità di chiodi a quattro punte per i sabotaggi degli automezzi nemici, è arrestato nella sua officina di via della Pelliccia. Morirà alle Ardeatine.