Domenica 10 novembre 1929 - Modena, campo di Viale Fontanelli - Modena-Lazio 0-0

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

10 novembre 1929 - Campionato di Serie A 1929/30 - VI giornata - inizio ore 14.30.

MODENA: Policaro, Sabbadini, Camurri, Dugoni, Zucchi, Tedeschini I, Manzotti II, Carnevali, Scaramelli, Mazzoni, Piccaluga. All. Ging.

LAZIO: Sclavi, Saraceni II, Bottacini, Marcacci, Furlani, Caimmi, Ziroli, Spivach, Pastore, Rier, Sbrana. All. Piselli.

Arbitro: sig. Giorgi di Milano.

Note: cielo nuvoloso con pioggia nel secondo tempo. Al 54', espulso Sbrana per un grave fallo di gioco.

Spettatori: 3800.

Alcune foto della gara
L'arbitro e i capitani
La cronaca de "La Gazzetta dello Sport"


Questo risultato sorprenderà parecchi, specialmente ricordando che una settimana prima sullo stesso campo lo squadrone genovese veniva sconfitto e senza attenuanti. Ieri la squadra del Modena ha giocato al di sotto delle sue possibilità contro ogni previsione della vigilia. La Lazio si è quindi trovata di fronte un avversario impensatamente di pari valore. Nel confronto ne è nata una partita alquanto equilibrata, dal cui risultato esattamente si rispecchiano le forze in lotta. Per due volte consecutivamente gli ospiti si sono visti annullare due punti di buona fattura per precedenti falli fischiati alcuni secondi prima. La compagine romana, buona in difesa, ha avuto in Sclavi un vigile ed abile difensore. La linea dei terzini, pur giocando nel complesso bene, ha avuto alcuni momenti di incertezza che le hanno creato situazioni difficili. La linea mediana ha giocato una grande partita. Furlani, al centro, ha vinto il diretto confronto con Zucchi. Anche gli attaccanti romani si sono distinti: peccato che le loro azioni create con buona tattica e condotte con brio fino all'area di rigore avversaria, qui giunte perdano di chiarezza e di velocità agevolando il giuoco della difesa avversaria. Pastore, il condottiero degli azzurri, ieri eccessivamente nervoso, non ha fatto grandi cose. Del Modena, i migliori sono stati Camurri e Dugoni; fra gli attaccanti Mazzoni ci è parso in evidente regresso di forma: ne è risultato quindi che il reparto sinistro, di solito il migliore della linea, ha reso alquanto meno di quello destro. La Lazio ha giuocato dal 9.o minuto della ripresa con dieci uomini por la espulsione di Sbrana. Leggera superiorità in favore del Modena nel primo tempo, tosta bilanciata nella ripresa da un più fitto numero di attacchi da parte degli ospiti. La partita, terminata zero a zero, giuocata per quasi tutto il secondo tempo sotto una pioggerella fine e penetrante.

Fonte: La Stampa