Domenica 14 aprile 1929 - Roma, campo Rondinella - Lazio-Verona 3-0

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

14 aprile 1929 - Campionato della Divisione Nazionale 1928/29 - XXII giornata

LAZIO: Sclavi, Saraceni (II), Bottacini, Paganini, Furlani, Caimmi, Molinis, Spivach, Pardini, Lamon, Griggio.

VERONA: Masetti, Rodini, Marini, Nobis, Castiglione, Gasparini, Bonesini, Buchi, Brenco, Agazzi, Altamuri.

Arbitro:

Marcatori: pt 2' Molinis, 17' Griggio, 27' Furlani.

Note: campo in discrete condizioni, temperatura mite.

Il Verona arriva a Roma senza cinque titolari e basa la sua partita sul contenimento dell'attacco laziale. Ma già al 2' Molinis porta in vantaggio i biancocelesti grazie ad un rapido inserimento su una triangolazione tra Furlani, Griggio e Lamon. Gli scaligeri non hanno la forza e la capacità di reagire e al 17' Griggio si produce in una delle sue veloci discese e batte Masetti con un tiro non forte ma preciso. Dopo 10' è Furlani che si inserisce di testa su un corner e supera ancora una volta l'incolpevole portiere gialloblù. Nel primo tempo non si registrano occasioni per i veneti e la Lazio produce un possesso di palla pressoché continuo. Nella ripresa la partita si spegne e la Lazio non si danna più di tanto per non deludere il pubblico che infatti si spazientisce per la pochezza dello spettacolo e fischia sonoramente le squadre. I portieri non vengono più impegnati e il fischio finale dell'arbitro pone fine ad una partita che è servita solo alla Lazio per conquistare due preziosi punti.