Domenica 14 settembre 1986 - Parma, stadio Ennio Tardini – Parma-Lazio 0-0

Da LazioWiki.

Stagione

Turno successivo

14 settembre 1986 - 2289 - Campionato di Serie B 1986/87 - 1ª giornata - inizio ore 16

PARMA: M.Ferrari, Mussi, W.Bianchi, Galassi, R.Bruno, Signorini, Valoti (64' M.Rossi), Fiorin, A.Melli, Bortolazzi, Fontolan II. All. Sacchi.

LAZIO: Terraneo, Podavini, Piscedda, V.Esposito, L.Brunetti, Fonte, Caso, Acerbis, Fiorini (76' Camolese), Pin, Poli. A disp. Bastianelli, Gregucci, Mandelli, Sgarbossa. All. Fascetti.

Arbitro: Sig. Mattei di Macerata.

Note: ammoniti Poli, Fiorini, V.Esposito e Rossi. Esordio in serie B per Giancarlo Camolese. Angoli 7-2 per il Parma.

Spettatori: 15.000 circa

La formazione laziale: Acerbis, Terraneo, Piscedda, Brunetti, Poli, Fiorini; Pin, Podavini, Esposito, Caso, Fonte
Un'altra immagine della formazione in una figurina Panini

C'era qualche timore nell'aria per questa Lazio, titolata ed esperta e di sicuro nerbo tecnico ed atletico: se ne temeva la rabbia per la pesante penalizzazione e per il desiderio presunto dell'immediata corsa al recupero ma c'era anche molta speranza per questo Parma edizione primavera (l'età media della squadra è di appena 21 anni) che ha stupito tutti in Coppa Italia. Evidentemente preoccupata della velocità dei padroni di casa la squadra romana ha condotto una gara del tutto prudenziale. Il Parma non si è proiettato scriteriatamente in avanti; ha cercato la manovra in velocità sulla tre quarti, ma non riusciva a trovare varchi per la rigorosa copertura operata dall'avversario che non concedeva spazi. Nella ripresa la Lazio accentuava la tattica prudenziale richiudendosi nella propria metà campo e cercando le azioni d'attacco soltanto con velleitari lanci in profondità che non sorprendevano l'attenta difesa parmense. Al 64' il Parma osava il tutto per tutto; l'allenatore Sacchi sostituiva il tornante Vaioli, lievemente infortunato, con una terza punta. Rossi, il quale al 67' metteva la palla in rete ma l'arbitro Mattei annullava per fallo sul portiere in uscita. Lo stesso Rossi al 69' subiva un fallo fortemente sospetto in area ma l'arbitro, ottimo fino a quel momento, lasciava correre. L'incontro si è svolto in una imponente cornice di pubblico, oltre 15 mila persone che gremivano lo stadio rimesso a nuovo.

Fonte: La Stampa