Domenica 22 dicembre 1968 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Catania 1-0

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

22 dicembre 1968 - Campionato di Serie B 1968/69 - XII giornata

LAZIO: Di Vincenzo, Zanetti, Facco, Governato (62' Lorenzetti), Soldo, Marchesi, Massa, Fortunato, Mazzola (II), Ghio, Cucchi. A disp.: Fioravanti. D.T. Lorenzo. All. Lovati.

CATANIA: Rado, Cherubini, Limena, Vaiani, Strucchi, Buzzacchera, Carosi, Pereni, Girol, Zanon, Trombini. A disp.: Criscuolo, F.Carrera. All. Rubino.

Arbitro: Sig. Torelli di Milano.

Marcatori: 72' Facco.

Note: cielo sereno, temperatura primaverile, terreno leggermente allentato. Prima della partita il Presidente Lenzini ha premiato con una medaglia ricordo Carosi per le dieci stagioni trascorse nella Lazio. Esordio stagionale per Lorenzetti. Ammoniti: Strucchi, Fortunato e Zanon. Calci d'angolo: 6-5 a favore della Lazio.

Spettatori: 25.000 circa con 13.125 paganti e 6.170 abbonati per un incasso di £.20.208.000.

Sofferta vittoria per la Lazio che riesce a mantenere il primato in classifica in coabitazione con il Brescia. Svogliata e confusionaria la squadra di Lorenzo fatica ad avere ragione di un Catania modesto. Al 5' la prima emozione: Facco commette un netto fallo di mano in area, ma Torelli lascia continuare. Biancocelesti all'offensiva con varie possibilità tra il 13' e il 17'. Prima Facco manca l'appuntamento col pallone su allungo di Governato, quindi Cucchi scarica una cannonata che Rado respinge. Lo stesso portiere devia un'improvvisa girata di Ghio ed è graziato al 24' da Mazzola (II) che fallisce di testa su passaggio di Governato. Sessanta secondi più tardi tocca al Catania e Limena fallisce clamorosamente il bersaglio da pochi metri. L'incontro si trascina stancamente fino al 45' senza altre occasioni. Nella ripresa scende in campo una Lazio più motivata. E' Cucchi che prende in mano la squadra e spinge all'assalto. Ci prova Ghio al 50' e quindi Mazzola (II) ma sono tentativi velleitari. Al 60' "Mazzolino" manca il bersaglio di un niente su intelligente servizio del mobile Ghio. Al 62' Lorenzo ordina dalla tribuna l'ingresso in campo del giovane Lorenzetti che prende il posto di Governato. La mossa porta i suoi frutti poiché la Lazio sembra subito più convinta; lo stesso "Pepetto" tira alto da buona posizione prima che Fortunato di testa colpisca la traversa. Il goal è nell'aria e arriva puntuale al 72'. Mazzola (II) calcia dalla bandierina, Soldo non ci arriva, ma Facco stacca bene e in acrobazia schiaccia il pallone di testa sorprendendo Rado. A sette minuti dal termine i siciliani potrebbero raddrizzare la situazione ma Di Vincenzo respinge un bolide di Trombini e la successiva replica di Carosi. Ancora due punti in carniere e un nuovo goleador, Facco, che diviene così l'undicesimo biancoceleste ad andare a segno in 12 giornate di Campionato: davvero un bel record !



Torna ad inizio pagina