Domenica 29 gennaio 1928 - Roma, campo Rondinella - Lazio-Napoli 0-2

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

29 gennaio 1928 - 215. Campionato della Divisione Nazionale 1927/28 girone A - XVII giornata

LAZIO: Sclavi, Canestri, Bottacini, Paganini, Cappa, Pardini, Ottier, Bodrato, Sanero, Lamon (I), Cevenini (V). All. Sedlaceck.

NAPOLI: Pelvi, Innocenti I, Pirandello, Zoccola, Ghisi II, Innocenti II, Gargiulo I, Cassese, Ghisi I, Costa II, Gariglio II.

Arbitro: sig. Gama di Milano.

Marcatori: 34' Ghisi I, 51' Innocenti III.

Note:

La formazione laziale

Sulla Gazzetta dello Sport: L'assenza di Fenili, Bottacini e Piacentini si è fatta sentire, infatti è inspiegabile come questa squadra che ha battuto il Milan ed ha impegnato severamente il Genoa, giochi così male. Vero è che, oltre all'assenza di questi giocatori, altri fattori hanno influito sulla non felice esibizione, innanzitutto l’assoluta mancanza d’impegno. Dall'inizio la Lazio appariva rassegnata a subire il gioco degli avversari, galvanizzati da una numerosa corte di supporters venuti da Napoli, mentre il pubblico romano rimaneva apatico dinanzi a tanto fervore vesuviano; soltanto verso la fine della partita la Lazio spostava alcuni uomini di seconda linea ottenendo fulgidi sprazzi di vitalità, ma urtava contro una difesa impenetrabile. Il Napoli, che non disponeva né di Tosini né di Sallustro, ha comunque ottenuto una bella e meritata vittoria. Tutti, da Pelvi poco impegnato, ma sempre pronto a subentrare nei momenti più difficili, dal magnifico terzino Innocenti all'inesauribile Ghisi II ed al trascinatore dell’attacco Innocenti III, nella squadra campana hanno giocato con un’intesa quasi perfetta e con uno slancio mai calante.

  • Nota: la partita ebbe un'appendice tragica: al ritorno a Napoli, il difensore napoletano Giuseppe Pirandello ebbe un malore e morì durante la visita di un medico.