Domenica 2 gennaio 1972 - Modena, stadio Braglia - Modena-Lazio 0-0

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

2 gennaio 1972 - 1708 - Campionato di Serie B 1971/72 - XV giornata - calcio d'inizio ore 14.30

MODENA: P.Conti, Simonini, Lodi, Vellani, Balugani, Mazzetti, Colusso, Merighi, Nastasio (56' Gennari), Zanetti, Ronchi. A disp. Piccoli. All. Remondini.

LAZIO: Bandoni, Facco, Legnaro, Wilson, Polentes, Martini, Massa, Abbondanza (76' Nanni), Chinaglia, Moschino, Facchin. A disp. Di Vincenzo. All. Maestrelli.

Arbitro: Trono (Torino).

Note: ammoniti Massa, Vellani, Polentes e Nastasio. Calci d'angolo: 9-8 per il Modena.

Spettatori: 4.450 paganti e circa 3.000 abbonati per un incasso di £. 7.272.000.

La pagina di Momento Sera
Paolo Conti esce su Chinaglia
Chinaglia impegna la difesa modenese
Dalla Gazzetta dello Sport

La prima partita del nuovo anno vede la Lazio impegnata a Modena con la squadra locale che occupa il penultimo posto in classifica. Remondini predispone contro la lanciata Lazio una squadra molto abbottonata con il mediano d'interdizione Colusso nel ruolo di ala destra. La partita s'incanala sin dalle prime battute su ritmi blandi e lo spettacolo certo ne risente. La prima emozione arriva addirittura al 24' quando i "canarini" reclamano un calcio di rigore per un pallone che sfiora il braccio di Wilson in area di rigore. Trono giudica involontario l'intervento e lascia continuare. Negli ultimi dieci minuti della prima frazione i biancocelesti alzano il ritmo capendo i timori degli avversari. Al 35' su azione avviata da Legnaro e rifinita da Massa, Facchin si ritrova nella possibilità di battere a rete da posizione ottimale, ma preferisce servire Chinaglia appostato al centro. Long John spara forte verso la porta avversaria e il pallone destinato in fondo alla rete viene casualmente deviato da un difensore emiliano. Poco più tardi ancora una favorevole occasione da goal. Chinaglia supera con un tunnel il suo angelo custode Lodi e serve di precisione lo smarcatissimo Massa che batte subito a rete. Conti si allunga con una gamba e con la punta dello scarpino riesce a deviare miracolosamente in angolo. Si va negli spogliatoi con la convinzione di poter prendere i due punti, ma al ritorno in campo il Modena tira fuori tutte le sue energie stringendo ulteriormente le maglie della sua difesa. Si torna così a giochicchiare a centrocampo senza vivere alcuna emozione. Giusto alla mezz'ora si segnala un'opportunità per i padroni di casa a seguito di un calcio d'angolo che l'attento Bandoni sventa smanacciando fuori dai pali. A pochi secondi dal termine è la Lazio invece a sfiorare il colpo grosso. Moschino s'invola sulla destra e crossa radente al centro e Chinaglia giunge con un millesimo di ritardo sul pallone quando Conti si era già messo il cuore in pace. Mani tra i capelli per i ragazzi di Maestrelli e per i tifosi biancocelesti giunti in Emilia numerosi con bandiere e striscioni. Pareggio dunque a reti bianche per una Lazio apparsa meno brillante rispetto alle ultime esibizioni. Il punto conquistato conferma il secondo posto in classifica sempre alle spalle della Ternana.