24 aprile 1949 - Roma, - Lazio-Triestina 4-0


Domenica 24 Aprile 1949

Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1948/49 - 33ª giornata - Lazio-Triestina 4-0

Lazio: Brandolin, Antonazzi, Remondini, Montanari, Piacentini, Alzani, Puccinelli, Penzo (I), Hofling, Flamini, Nyers (II)

Triestina: Bacchetti, Zorzin, Blason, Giannini, Radio, Grosso, Rossetti, Trevisan, Ispiro, Tosolini, Begni

Arbitro: sig. Bernardi di Bologna

Marcatori: pt 12' Remondini (rig), 34' Penzo (I), st 14' Remondini, 35' Nyers (II)

Note: spettatori 12000. Giornata calda, priva di vento, campo buono. Calci d'angolo 5 per parte. Presente in tribuna l'on. Giulio Andreotti e il presidente del CONI Giulio Onesti.

La Triestina ha svolto un campionato tranquillo; non ha mai corso pericoli e si è assestata su una posizione di classifica media. Questa situazione l'ha accontentata e la squadra è parsa priva di ulteriori ambizioni. Anche oggi contro la Lazio è sembrata quasi rassegnata alla sconfitta e nulla l'ha punta almeno nell'orgoglio. Quindi da una parte una compagine che aveva voglia di giocare e di vincere, dall'altra una formazione che è sembrata fare un favore ad essere scesa in campo. Se poi si aggiunge che Sperone, dopo tanto lavoro, studio ed esperimenti, è riuscito a dare alla Lazio un gioco razionale ed efficace, si comprende come oggi gli alabardati non avrebbero potuto avere scampo. La difesa dei biancocelesti è solida e ha in Remondini un baluardo invalicabile All'attacco Hofling si è rivelato un ottimo acquisto ed è l'uomo adatto per far brillare le qualità di Puccinelli e Nyers (II). Per giocare bene è necessario essere in due, mentre oggi la Lazio ha giocato contro le ombre. Ne è venuta fuori una partita povera tecnicamente e priva di emozioni. La Lazio ha segnato al 12' su rigore concesso per un netto fallo di mano e battuto dal solito "sfondareti" Remondini. Il numero 5 laziale si è ripetuto al 14' del st su punizione dal limite. Tra i due goal di Remondini vi era stata la rete di Penzo, al 34' pt, su bella azione corale impostata da Flamini. Chiudeva i conti Nyers (II) al 35' del st, a conclusione di uno sretto scambio con Hofling. La Triestina, con Tosolini, ha scagliato un solo tiro verso la porta laziale , ma la traversa si è opposta. La Triestina non avrebbe meritato il goal e, dispiace dirlo, la traversa ha fatto giustizia.